Sportelli Bancomat inutilizzabili dai disabili. La denuncia di Piattaforma Solidale

di 

10 giugno 2021

Piattaforma Solidale*

PESARO – Le banche, a partire dal 1989 devono attenersi alle disposizioni della Legge n° 13/89 sull’eliminazione delle barriere architettoniche e di conseguenza l’utilizzo dei dispositivi tecnologici come bancomat deve avvenire in condizioni di autonomia e sicurezza. A conferma di tale disposizione si è espressa anche la Corte di Cassazione -Sez.III Civile-sentenza 23.09.2016 n° 18762.

A distanza di ben 32 anni,  dall’emanazione della citata legge 13 e 5 anni dalla sentenza della cassazione la situazione dell’accessibilità dei servizi bancari e nello specifico degli sportelli Bancomat, per quanto attiene la citta di Pesaro ci fa parlare di vera e propria discriminazione posta in essere nei confronti dei disabili costretti ad utilizzare le carrozzina.

L’associazione Piattaforma solidale con il gruppo accessibilità è costantemente impegnata a verificare tutto ciò che sul territorio impedisce la vera inclusione delle persone disabili, ebbene, da una prima verifica effettuate su un alcuni istituti bancari, è risultato che tanti sportelli Bancomat non sono utilizzabili e che la situazione, di recente è peggiorata da quando in tanti di questi sono state applicate le cosi dette mascherine, installate per nascondere la digitazione dei pin da occhi indiscreti. La verifica ha riguardato:

Iper Rossini. Intesa S. Paolo.  Le mani non arrivano ai tasti a causa mascherina anteriore.  Al di la della mascherina lo sportello Bancomat è comunque molto alto.

Iper Coop. Intesa S. Paolo. Applicata mascherina anteriore recentemente.  Prima a fatica si riusciva a fare operazioni ora non è più possibile.

Piazzale Carducci.  Carifano. Per accedere è presente un gradino e non si arriva proprio ad effettuare le operazioni bancarie.

 Via Gramsci.  BPER. Per accedere al locale dedicato al servizio Bancomat c’è una porta ingresso apribile con Tessera, operazione quest’ultima assai difficile perché per arrivarci c’è uno scivolo stretto e non proprio morbido. All’interno il bancomat è accessibile. (L’unico)

Via S. Francesco.  BNL. Apertura porta elettrica con sensori. Al bancomat si arriva con un pò di fatica.

Piazza del Popolo.  Monte dei Paschi di Siena. Non si entra per il gradino. All’ interno ci sono 2 bancomat 1 più alto ed 1 più basso.

 Via Giolitti. Intesa S. Paolo.  Uno dei due bancomat è senza mascherina in seguito ad un nostro precedente intervento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Piattaforma Solidale chiede la rimozione immediata di dette situazioni ostative al libero utilizzo, da parte di tutti, degli sportelli Bancomat le situazioni discriminatorie vanno eliminate ed è inammissibile che ne vengano create di nuove, la vera inclusione si concretizza anche con questi servizi che devono facilitare tutti i cittadini e non metterne alcuni in difficolta evidenziando le loro problematiche, facendoli sentire diversi dagli altri.

*Presidente Piattaforma Solidale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>