Ancora insieme: Prosciutto di Carpegna e VL insieme per la terza stagione. Coach Aza Petrovic: “Vogliamo far divertire i nostri tifosi”

di 

16 luglio 2021

Dirigenti e sponsor con coach Petrovic

Dirigenti e sponsor con coach Petrovic

PESARO – Prosciutto di Carpegna, fra le eccellenze DOP del Gruppo Fratelli Beretta, ha annunciato oggi, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta a Villa Cattani Stuart di Pesaro, la prosecuzione per il terzo anno consecutivo del rapporto di sponsorizzazione con la Victoria Libertas Pesaro, storica squadra marchigiana che ha scritto pagine indimenticate del basket italiano.

Con il rinnovo della sponsorizzazione della VL Pesaro, Gruppo Beretta aggiunge un nuovo tassello al percorso di valorizzazione di Prosciutto di Carpegna, gioiello della tradizione gastronomica marchigiana e sintesi fra metodi di lavorazione medievali e gusto senza tempo, confermando il proprio impegno nel mondo dello sport.

L’attenzione per il basket italiano nasce da una forte passione della Famiglia Beretta, che ha trovato nel management e in tutto il team della Victoria Libertas la massima espressione di un’intesa solida e della condivisione di valori e obiettivi.

“Siamo orgogliosi di portare avanti il progetto di sponsorizzazione, iniziato ormai tre anni fa qui a Pesaro con la Victoria Libertas – ha dichiarato Andrea Beretta, rappresentante del Gruppo Fratelli Beretta – Il lavoro di squadra, il sacrificio e la passione sono valori che condividiamo con questa storica squadra del basket italiano e che ci hanno portato a rinnovare il nostro impegno per mettere tutto il team nelle condizioni ottimali per essere competitivi la prossima stagione, canestro dopo canestro”.

“Crediamo molto nel valore di questo progetto – ha continuato Andrea Beretta – Quando abbiamo conosciuto Prosciutto di Carpegna ce ne siamo innamorati e ci siamo subito impegnati per preservare e valorizzare questa eccellenza della salumeria italiana nel mondo. Il legame con il territorio e con i colori della VL per noi è strategico e ci sono tutti i requisiti per fare bene la prossima stagione: sinergia con il management, giocatori motivati e un nuovo allenatore di prestigio internazionale del calibro di Aza Petrović”.

Alla conferenza di presentazione del rinnovo della sponsorizzazione con Prosciutto di Carpegna il Presidente della VL Ario Costa ha affermato: “Grazie a tutti per essere qui, sono giornate intense e indimenticabili. Oggi siamo qui per presentare due sogni che si sono realizzati e sono molto orgoglioso di annunciare il rinnovo della sponsorizzazione con Prosciutto di Carpegna e una famiglia stupenda come Beretta. Grazie a loro la passione resta accesa, in poco tempo abbiamo deciso di andare avanti insieme: per questo ringrazio Vittore Beretta, Andrea Beretta, Marco Riva e Marco Pulici. Li ringrazio anche per il grande impegno nei confronti della nostra regione. Nelle Final Eight di Coppa Italia ho visto nei loro volti un’immagine bellissima, sarebbe bello rivederla tutte le domeniche del prossimo campionato. Grazie anche a tutti i consorziati che sostengono il nostro club guidati da Luciano Amadori”.

Il Presidente del Consorzio Pesaro Basket Luciano Amadori ha dichiarato con grande soddisfazione: “Sono felicissimo di vedervi tutti qui, sono sicuro che ci siano tutti i presupposti per divertirci molto anche quest’anno. Prosciutto di Carpegna è ancora al nostro fianco e di questo ne siamo orgogliosi, come anche di tutti i consorziati che fanno parte della nostra famiglia. Io ero uno dei 5.000 che piangeva al taglio di Aza e ora per me è un onore riaccoglierlo a Pesaro”.

Uno splendido pomeriggio nel segno dell’amore per i colori biancorossi che ha visto anche la presentazione del nuovo Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, Aleksandar ‘Aza’ Petrović. Un nome e un volto amatissimo da tutti i tifosi della Vuelle che lo hanno già visto sul parquet come giocatore nella parte iniziale della stagione 1987/1988 terminata poi con la conquista del primo, storico scudetto del club pesarese: “Sono rimasto sempre tifoso della Vuelle, fin dal 1988. Sono contentissimo e ringrazio la famiglia Beretta oltre che Ario e il Consorzio Pesaro Basket per mantenere viva questa realtà. Posso dare tanto a questa squadra, ho impiegato 15 secondi ad accettare l’offerta di Ario per venire a Pesaro. L’anno prossimo voglio vederci giocare in Europa.”

“Per me la squadra deve essere una famiglia – ha proseguito il coach croato – è fondamentale creare una chimica all’interno. Insieme a me nello staff tecnico ci saranno il vicecoach Bruno Savignani, l’assistant coach Luca Pentucci e il preparatore fisico-atletico Roberto Venerandi. La nostra squadra oltre che vincere deve anche offrire un bel gioco, vogliamo regalare emozioni al nostro pubblico. A fine pandemia voglio aprire le porte ai tifosi per assistere a una giornata di allenamenti. Per me la parola chiave è ‘divertimento'”.

Il Brand Ambassador Walter Magnifico ha evidenziato: “Per noi è una serata bellissima, siamo qui con la famiglia Beretta e con Aza. Il cuore di Pesaro e degli amici di Aza batte forte e siamo sicuri che insieme porteremo la città e la nostra società a dei grandi risultati”.

Alla conferenza di presentazione che si è tenuta a Villa Cattani Stuart in cui è stato ricordato anche l’indimenticato Drazen Petrovic, fratello di coach Aza, è intervenuto anche il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli: “Saluto Costa e Amadori con cui ci eravamo già incontrati all’inizio della scorsa stagione per valutare un eventuale ingresso del pubblico alla Vitrifrigo Arena sperando che ciò sia possibile in questa stagione. È un piacere incontrare anche la famiglia Beretta e un campione come Walter Magnifico. Spero che Pesaro possa avere davanti una stagione di grandi soddisfazioni e possa tornare in Europa anche come forma di riscatto per la nostra regione che ha dovuto affrontare dei momenti difficili legati alla crisi economica, al sisma ed ora alla pandemia. Lo sport può farci tornare protagonisti, può essere un elemento di promozione del nostro territorio e delle nostre eccellenze. Auguri dunque a tutti da parte della Giunta che ho l’onore di guidare”.

Il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha sottolineato con grande entusiasmo: “Siamo molto contenti che la famiglia Beretta abbia deciso di rimanere a Pesaro, ma soprattutto siamo felici nel vedere la passione che questa città è riuscita a trasmettere grazie al pubblico e a una bella società fatta di persone oneste. Un grande in bocca al lupo a coach Aza Petrovic, la città lo accoglie a braccia aperte…ora deve portarci in Europa”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>