Il mercato dei videogame nel 2021

di 

16 luglio 2021

videogameNell’arco di 3 decenni il mondo del gaming è completamente cambiato. Dagli anni 80 in poi, infatti, è iniziata una vera e propria rivoluzione, partita con l’avvento dei primi PC e console dedicate ai giochi digitali fruibili attraverso un controller, come la tastiera o il joypad, e uno schermo. Un mercato, quello dei videogames, cresciuto da quel momento esponenzialmente e di pari passo con l’avvento delle nuove tecnologie affiancate allo sviluppo della rete internet, arrivata oggi a velocità imponenti grazie alle connessioni mobile in 5G e ai router domestici collegati alla fibra ottica, per installare i quali sono previsti anche superbonus al 110%. Un altro passo in avanti, poi, si sta facendo in questi ultimi due anni con il rilascio di nuovissime console next gen come PlayStation 5 e le serie S e X di Xbox o con i PC gaming più recenti. Tutte queste piattaforme garantiscono al giocatore una grafica con un realismo senza precedenti, tempi di caricamento praticamente inesistenti e la possibilità di implementare l’esperienza di gaming attraverso diversi accessori come i visori per la Virtual Reality o sensori per il movimento, che catapultano l’utente nel gioco a 360°. Ma attenzione anche ai videogames riservati a smartphone e tablet.

Videogame: la consacrazione del mobile nel 2020

Se l’anno appena trascorso si può definire quantomeno trionfale per tutto il settore, questo lo si deve anche al consolidarsi nel comparto videoludico dei nuovi prodotti lanciati di recente dagli sviluppatori per dispositivi. Le future generazioni di giocatori, infatti, abbandoneranno sempre di più i PC e le console per fruire di videogiochi in formato APP, dato il costo minore e la maggiore duttilità di questi giochi. Non servono accessori esterni per giocare, né schermi enormi. Basta solo un cellulare o un tablet dotato di buone caratteristiche hardware e per poter giocare in qualunque momento della giornata e in qualsiasi posto. Il 2020 è stato l’anno della consacrazione definitiva di titoli in formato applicazione. Secondo i dati raccolti dalla redazione di slotgallinaonline.it, i giocatori che hanno un’età compresa tra i 15 e i 44 anni giocano più attraverso il proprio dispositivo mobile che con una console o un PC. Inoltre, è aumentato il tempo di permanenza medio settimanale di un utente rispetto al biennio precedente. Se nel 2018 una persona rimaneva incollata davanti allo schermo del proprio telefono o tablet per circa 4 ore e mezza nell’arco di 7 giorni, ora le ore sono diventate 5 e nel 2021 si prevede che possano salire a 6. Un incremento notevole, dovuto anche alla sempre maggior qualità dei titoli sviluppati, che non hanno quasi nulla da invidiare ai migliori giochi prodotti per PC o console.

Videogame, le console next gen aumenteranno i ricavi nel 2021

Poi ci sono i fedelissimi delle console, che hanno sempre scelto di interfacciarsi con esse sin dalle primissime piattaforme videoludiche. Nella scorsa annata un grande aiuto per l’intero comparto è arrivato dalle nuovissime PS5 e Xbox S e X Series. Queste, uscite nella seconda parte del 2020, hanno influenzato in positivo il mercato videoludico. Se i ricavi totali dello scorso anno sono ammontati a circa 2 miliardi di euro, per il 2021 si prevede un ulteriore boom grazie alle vendite delle nuove generazioni di console. Gli effetti già si vedono, specialmente con PS5 che risulta spesso introvabile causando anche scontri e tafferugli nei negozi, costretti a vendite dilazionate e programmate con poche unità alla volta. La prospettiva è rosea, con un bilancio di oltre il miliardo di euro raggiunto nel primo semestre dell’anno in corso e circa il 30% del totale è frutto dell’acquisto da parte degli utenti delle console di nuova generazione e dei relativi accessori opzionali, come controller, telecomandi e visori per la realtà virtuale. Il tutto va affiancato, poi, alla vendita di alcuni titoli sempre di moda.

Videogames, i titoli più venduti nel 2021

Grandissimo successo, confermando il trend positivo che dura ormai da circa un decennio, lo sta ricevendo il nuovo capitolo di FIFA, il gioco di calcio più amato a livello mondiale per qualsiasi tipo di dispositivo. Si tratta, non a caso, del titolo con il più alto numero di copie vendute nel 2021, sia in formato digitale che fisico, ed è anche quello più usato nei tornei di eSports a livello nazionale e internazionale, tanto che qualcuno sta pensando di inserire proprio gli sport digitali nel novero delle discipline olimpiche. Al secondo posto nella classifica dei giochi più apprezzati nel 2021 troviamo un classico intramontabile, il cui successo andrà ad eclissarsi leggermente solo con l’uscita del prossimo capitolo: GTA V. Vanno forti anche Crash Bandicoot 4 – It’s about time, NBA 2K21 e Call Of Duty Black Ops Cold War, che completano la top five di quest’anno, in attesa di altri titoli di prossima uscita come Formula 1 2021 o Gran Turismo 7.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>