F.1. GP Silverstone: Vince Hamilton che beffa Leclerc. Vittoria macchiata dall’incidente (e strascico di polemiche) di Verstappen al primo giro

di 

18 luglio 2021

La violenta uscita di Verstappena

La violenta uscita di Verstappena

SILVERSTONE (Gran Bretagna) – E’ accaduto, forse era meglio che non succedesse, ma quando Verstappen al primo giro, difende la sua pole dall’attacco di Hamilton, “offeso “ davanti al suo pubblico, ecco il patatrac, con l’olandese che toccato dalla Mercedes, stampa la sua Red Bull a 300 all’ora contro le barriere. Un po’ frastornato ma senza conseguenze Verstappen viene comunque portato in ospedale per ulteriori  accertamenti, visto la forza dell’impatto.  Gara sospesa con Leclerc che ripartirà davanti a tutti. Nel mentre che i giudici decidono sulle responsabilità dell’incidente, si scatena la lotta fra il box Red Bull e quello Mercedes, entrambi aggressivi verbalmente, nel portare e difendere le proprie ragioni e quelle dei loro piloti con la direzione gara. Risultato finale, ma solo per quanto riguarda la gara, 10 secondi di penalità per Hamilton, mentre per le polemiche forse non finiranno mai, come accadde per chi ha memoria fra Prost e Senna nel 1994. Ma oggi c’è stata la “resurrezione” della Ferrari con un Charles Leclerc superlativo, in testa dalla seconda ripartenza fino al penultimo giro, quando ha dovuto cedere ad un Hamilton scatenato ed anche un po’ fortunato, visto quanto capitato come detto sopra al via.

Verstappen esce incolume assistito dai commissari dopo il forte impatto

Verstappen esce incolume assistito dai commissari dopo il forte impatto

Bella gara della SF21 e del suo pilota di punta su un circuito, fino a ieri non certo fra i favoriti, ma con un lavoro straordinario l’ingegner Binotto e gli uomini del Cavallino, devono e vogliono dimostrare che il 2021 non è un  anno di scontata transizione  per la Ferrari come molti pensano. Tornando alla sfida Verstappen-Hamilton, dopo oggi il mondiale si riapre con lo zero di Verstappen ed i 25 punti di Hamilton che si porta a -8 dall’olandese. Si infiammerà senz’altro anche il campionato in pista sapendo chi è Max Verstappen e la “volpe” Hamilton, grande campione ,ma non esente da “colpi” al limite e dotato indubbiamente di una buona dose di fortuna. Anche nel costruttori guadagna la Mercedes con il terzo posto di Bottas.

TOP-TEN- Quarto e quinto posto per le due McLaren, con Norris e Ricciardo nell’ordine. Sempre efficace Norris ed oggi finalmente anche Ricciardo il blasonato team inglese mantiene 15 punti di vantaggio ed il terzo posto nel costruttori sulla Ferrari. Peccato per Sainz, lo spagnolo sesto al traguardo, è stato penalizzatio da un problema al pit -stop, costatogli  una dozzina di secondi. Con una grande rimonta supportato da una Ferrari come detto oggi in forma straordinaria, Sainz è ruiscito ad arrivare ad un secondo da Ricciardo, ma i giri come per tutti erano 52 e non uno di più. Settimo come nella Qualifica Sprint di ieri, Fernando Alonso, dopo una gara sempre con il coltello fra i denti, l’ex due volte mondiale a quaranta anni dimostra che non è ritornato così per caso. Buona la gara anche dell’altra Alpine di Ocon ,nono, che conferma la crescita della “rinominata” Renault . Fra le due blu francesi, si è inserito Lance Stroll, che con il compagno Vettel oggi ritirato, ritorna ad essere protagonista per la Aston Martin  di papà. Decimo ed ultimo punto per il giapponesino Yuki Tsunoda oggi è lui a difendere l’onore della Alpha Tauri.

Il podio di Silvertsone con un fortunato Hamilton, un grande Leclerc e lo scudiero Bottas

Il podio di Silvertsone con un fortunato Hamilton, un grande Leclerc e lo scudiero Bottas

Il 1° agosto si va in Ungheria, e certamente  dopo l’episodio di oggi, lo scontro, ovviamente inteso come sfida, fra Verstappen ed Hamilton vivrà un altro momento topico, su di un percorso impegnativo, che ha già visto sfide memorabili. A proposito all’ Hungaroring, spesso è stata protagonista anche la Ferrari, non solo nei periodi di splendore , ma anche a sorpresa, chissà…

CLASSIFICA GP D’INGHILTERRA

  1. HAMILTON -MERCEDES
  2. LECLERC-FERRARI
  3. BOTTAS- MERCEDES
  4. NORRIS-McLAREN
  5. RICCIARDO – McLAREN
  6. SAINZ- FERRARI
  7. ALONSO-ALPINE
  8. STROLL-ASTON MARTIN
  9. OCON-ALPINE
  10. TSUNODA-ALPHA TAURI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>