Bus elettrico gratuito per il porto di Vallugola. La mobilità sostenibile sbarca a Gabicce Mare

di 

22 luglio 2021

Taglio del nastro 0GABICCE MARE – E’ partita oggi a Gabicce Mare la prima azione pilota del progetto strategico di cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia FRAMESPORT, acronimo di “FRAMEwork initiative fostering the sustainable development of Adriatic Small PORTs” con l’inaugurazione di un servizio di trasporto pubblico sostenibile con un Bus Elettrico fra la città e la Marina di Vallugola.

A partire da oggi e per tutti i giorni fino al 04 settembre, Il servizio totalmente gratuito, prevede 4 corse al mattino, a partire dalle 9.30 alle 13.00 e, quattro corse al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30. Nel Porto di Vallugola, Svim l’Agenzia di Sviluppo della Regione Marche insieme alla Regione Marche ed il Comune di Gabicce Mare, si sono concentrati sull’ottimizzazione ed implementazione di un’azione eco-friendly di smart mobility, per migliorare i collegamenti del porto di Vallugola, e allo stesso tempo sviluppare modalità di trasporto sostenibile per ridurre i consumi energetici e l’impatto ambientale perfettamente in linea con il progetto finanziato dal programma Interreg Italia-Croazia 2014-2020.

FRAMESPORT con un budget di oltre 7 milioni di euro (l’85% dei quali finanziati dal Fondo europeo di Sviluppo Regionale – FESR) si propone, infatti, di promuovere lo sviluppo sostenibile dei piccoli Porti dell’Adriatico quali motori della crescita socio-economica delle aree costiere e coinvolge 16 enti italiani e croati come partner ed altri 12 come associati coordinatati da CORILA (Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia) garantendo la completa copertura geografica dell’area costiera adriatica.  L’iniziativa prevede la realizzazione di azioni pilota, per testare nuove soluzioni per risolvere i problemi esistenti ed indirizzare i piccoli porti verso una crescita sostenibile, legate a specifici macrotemi: dalla creazione di applicazioni ICT e di servizi correlati, alla pianificazione del territorio, la protezione dell’ambiente e lo sviluppo delle potenzialità dei piccoli porti in termini di business.

Siamo felici di essere stati inseriti nel Progetto europeo Italia-Croazia “Framesport” – ha dichiarato il Sindaco di Gabicce Mare Domenico Pascuzzi – che ha come obiettivo la valorizzazione di un luogo incantevole quale il Porto Turistico di Vallugola. Insieme a Numana, Gabicce ottiene un riconoscimento importante, che ci permettono di far conoscere ai turisti nazionali ed internazionali un approdo, unico nel suo genere, inserito nel contesto del meraviglioso Parco Naturale del San Bartolo. Attraverso questo progetto, abbiamo deciso di puntare su un servizio sperimentale di mobilità sostenibile, che prevede l’utilizzo di un mini-bus elettrico, che partendo dal Porto di Vallugola, permetterà ai fruitori del porto e non solo, di conoscere Gabicce Monte e Gabicce Mare. Il servizio sarà attivo fino a fine Agosto, ed essendo un progetto sperimentale, lo stesso sarà completamente gratuito. Il servizio prevede delle corse sia il mattino che di pomeriggio e più precisamente 4 corse al mattino, dalle 9.30 alle 13.00 e quattro corse al pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30.

222168878_10223482903772292_3032751539900054661_nUn tassello importante che va a completare la nostra offerta turistica, nel segno del rispetto dell’ambiente, cui si aggiunge un ulteriore servizio di accoglienza e promozione turistica, in quanto questa Amministrazione ha deciso di attivare un servizio di trasporto turistico serale, dalle 20.30 alle 23.40, sempre attraverso l’utilizzo di un bus elettrico, che porterà i turisti e non solo nel centro cittadino, gratuitamente, da Piazzale del Turismo, in Via Veneto e sul Lungo Porto in modo da ridurre al minimo l’utilizzo di mezzi inquinanti. Voglio ringraziare l’Amministratore Unico della Svim, Gianluca Carrabs, e tutto lo staff e la Regione Marche, che ci hanno scelto quali partner di questo importante progetto. Ringrazio altresì la società Mediterranea, gestore del Porto di Vallugola, che insieme a noi, ha creduto nel progetto e tutti gli stakeholder interessati e coinvolti e la società City Red Bus di Bologna. Ringrazio infine il Lions Club di Gabicce Mare che sosterrà questo servizio, proprio perché una delle mission del club è proprio quello di stimolare e valorizzare la tutela dell’ambiente attraverso l’utilizzo di mezzi completamente green a zero emissioni. Con questa azione concreta la nostra intenzione è di valorizzare ancor di più, il nostro Porto, il nostro Parco, la nostra neo nata Riviera del San Bartolo“.

Questa di oggi è la prima azione pilota di un progetto strategico  – ha dichiarato Gianluca Carrabs Amministratore Unico di Svim – che interessa i piccoli porti dell’adriatico e nello specifico per la nostra regione quello di Vallugola e Numana. Ci tengo a sottolineare questo elemento proprio perché come Svim abbiamo sempre avuto una particolare attenzione alle progettualità europee che avessero nello sviluppo sostenibile delle infrastrutture. Tanto più se queste politiche sono inerenti alle infrastrutture portuali che, com’è noto, possono anche soffrire di criticità ambientali nonostante le grandi attenzioni da parte degli Enti competenti e degli utenti. Oggi Gabicce Mare e il Porto di Vallugola avviano un percorso eco-friendly di smart mobility, per migliorare i collegamenti, e allo stesso tempo, sviluppare una modalità di trasporto sostenibile per ridurre i consumi energetici e l’impatto ambientale perfettamente in linea con l’idea di smart city che gestisce le risorse in modo intelligente, così come tutti noi ci attendiamo dalle città del prossimo futuro“.

I porti delle Marche – ha dichiarato Francesco Baldelli Assessore Regionale alle infrastrutture della Regione Marche – sono un volano dell’economia regionale, sia quelli dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale che quelli che ricadono sulla gestione diretta della Regione. Questi ultimi sono magari più piccoli, ma messi in rete come oggi diventano delle porte di accesso importanti per collegare aree costiere e interne e, come nel caso di Vallugola, divengono una cartolina turistica di inimitabile bellezza“.

Sono progetti che vanno nella giusta direzione – ha rimarcato Federico Pedini Amati Segretario di Stato Turismo Repubblica di San Marino – che portano a sintesi mobilità sostenibile e tutela del mare e delle aree urbane, il giusto connubio per un turismo figlio di questa epoca così difficile“.

Vedo nei piccoli porti la stesso valore che, nel mondo della manifattura hanno le piccole e medie imprese – ha dichiarato Barbara Magro Comandante della Capitaneria di Porto di Pesaro – che prese singolarmente hanno un peso specifico basso, ma se messe in rete o filiera riescono a raggiungere numeri e obiettivi importanti. Qui a Gabicce, con questa azione pilota, si è riusciti ad ottenere un buon risultato proprio perché figlio di una bella sinergia“.

Questa è la prima iniziativa pilota del progetto – ha concluso Andrea Ballarini Project Manager di CORILA – ma presto seguiranno le altre che andranno a coinvolgere, all’atto pratico, la totalità dell’aerea Adriatica tanto da parte italiana che croata“.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>