Gli amministratori e la tutela dei soggetti più fragili sul San Bartolo? Non sanno quello che dicono e non fanno quello che dovrebbero fare

di 

10 agosto 2021

Questo slideshow richiede JavaScript.

PESARO – Lo scorso 23 luglio abbiamo pubblicato il comunicato congiunto dei Comuni di Pesaro e Gabicce Mare, dell’Ente Parco del San Bartolo e della Provincia di Pesaro e Urbino in merito all’installazione della cartellonistica “volta a tutelare i soggetti più fragili: i ciclisti e i pedoni”.
Qualche giorno dopo abbiamo commentato che quelle spese da Mila Della Dora, assessore alla Coesione e al Benessere del Comune di Pesaro, Aroldo Tagliabracci, assessore alla Sicurezza del Comune di Gabicce Mare, Stefano Mariani, presidente dell’Ente Parco San Bartolo, ma anche del consigliere regionale Andrea Biancani sono parole inutili, prive di reale significato. E li abbiamo accusati di non conoscere la realtà del Parco, come pure della strada Panoramica San Bartolo, dove i ciclisti la fanno da padroni, sull’asfalto, ma soprattutto sui sentieri, talvolta a loro vietati.
Tanto nessuno controlla.
A Della Dora, Tagliabracci, Mariani e Biancani mettiamo a disposizione questa fotografia che conferma il comportamento dei ciclisti. Il cartello che vieta loro il transito è evidente, ma non se ne curano e salgono pedalando verso il monte Brisighella.
Che poi non è il comportamento peggiore. Ma l’Ente Parco non lo sa, o se ne è a conoscenza non gli interessa, non se ne cura.
Salire pedalando verso il Brisighella è pericoloso, ma è ancor più pericoloso chi lo fa in discesa, a tutta velocità, rischiando di farsi male, ma soprattutto di travolgere che va a piedi.
Eppure, come potete osservare, la mappa dl parco vieta la salita ma non la discesa. Sarebbero questi gli amministratori che vogliono tutelare i più fragili? Commentiamo alla Totò: ma ci facciano il piacere…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>