Una nuova meta per gli appassionati di arte e cultura: Pesaro

di 

16 agosto 2021

Pesaro - Sfera di Arnaldo Pomodoro

Pesaro – Sfera di Arnaldo Pomodoro

Spesso quando si è a caccia di idee per le vacanze si consultano le tanto famose liste in rete di località consigliate, spiagge più pulite e ristoranti più rinomati, le quali però tendono a copiarsi a vicenda e finiscono per proporre sempre le stesse mete, con lo scontento di chi voleva distinguersi e lanciarsi all’avventura, senza rinunciare al relax. Difficilmente troveremo Pesaro in testa alle classifiche, ma questo non significa il mare sia poco limpido, la cucina non sia eccezionale, le vie con i negozi del centro non siano fornitissime o non esistano percorsi alternativi per la natura per chi predilige una vacanza all’insegna dello sport e del trekking, insomma, chi ne ha più ne metta: la città ha tutte le carte in tavola per entrare nel novero delle migliori località.

E anzi, vi dirò di più: non solo presenta tutte le comodità dei lidi balneari della costa adriatica unite alla natura incontaminata, basti pensare al Parco naturale reginale del Monte San Bartolo (tappa obbligatoria!), ma è anche un centro culturale di primissimo piano, circostanza che non si attesta spesso nelle città frequentate soprattutto nella stagione estiva.

Cosa fare a Pesaro

A Pesaro invece potrai gustare dell’ottimo cibo in uno dei locali del centro o direttamente sulla spiaggia mentre ti rilassi leggendo le ultime news; dalle preparazioni per le Olimpiadi, alla presentazione di un nuovo gioco online: la slot gallina, alle nuove misure in fatto di green pass. A tal proposito, prima di partire controlla sempre la normativa vigente nella provincia in cui ti rechi per turismo, possono esserci delle differenze, soprattutto all’interno dei territori a statuto autonomo, come per esempio il Trentino Alto Adige, preso d’assalto da turisti italiani e non in queste settimane.

Capitale della Cultura

È di qualche ora fa la notizia rilasciata dall’ANSA che proprio la città di Pesaro sarebbe in lista per la nomina di Capitale italiana della Cultura 2024, un riconoscimento prestigioso che porterebbe di certo in alto il nome del luogo, permettendo uno sviluppo ulteriore del già fornito panorama artistico-culturale.

Oltre ad essere famoso per aver dato i natali a Gioacchino Rossini, la cui casa è visitabile, il capoluogo di provincia ospita anche il Rossini Opera Festival, un appuntamento fondamentale nell’agenda degli appassionati del mondo della lirica, in grado di richiamare artisti di calibro internazionale ogni anno.

Non sarebbe comunque la prima volta che la città ricevere onorificenze di alto peso; nel 2017 infatti è stato nientemeno che l’UNESCO a conferirle il titolo di Città creativa per la Musica.

Per quanto riguarda le altre forme d’arte, ricordiamo soprattutto la Mostra del Nuovo Cinema, un festival tra i più importanti in Italia, che si tiene qui stabilmente dal 1965 e che ha ospitato fin dalle prime edizioni alcuni dei registi più celebri di sempre: tra gli altri, Roberto Rossellini, Cesare Zavattini, Pier Paolo Pasolini, Bernardo Bertolucci, Joris Ivens e Jean-Luc Godard.

Se passate per il centro, fermatevi a curiosare nelle librerie e andate a vedere la Grande sfera di Arnaldo Pomodoro sul lungomare, non ve ne pentirete!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>