Monetizzare con un blog

di 

17 agosto 2021

Hai deciso di creare il tuo sito web e guadagnare online? Scopri come monetizzare con un blog. Se il tuo sogno è quello di realizzare un blog famoso e trasformarlo nella tua attività lavorativa continua a leggere l’articolo.

E’ importante precisare che non è semplice guadagnare con un blog, ma non è impossibile. Per realizzare un blog di successo è necessario molto tempo e lavoro.

Innanzitutto devi scegliere qual è la nicchia del tuo blog. Per nicchia cosa di intende? E’ quello specifico settore di cui intendi parlare nel tuo blog. Puoi scegliere come argomenti la bellezza, la tecnologia, l’arredamento, il fashion, etc. Solitamente si scegliere un argomento che sia di forte interesse personale.

Dopo averlo scelto l’argomento puoi passare alla scelta del dominio e quindi al nome del tuo sito web (www.nomesito.com/it/org etc) e ad acquistarlo insieme all’hosting.

Dopo aver costruito il sito web poi puoi guadagnare online. Continua a leggere.

Monetizzare con un blog: ecco come farlo

Il tuo blog è seguito da molti lettori? Se si, puoi cominciare a guadagnare online. In che modo? Uno dei principali modi che ti permette di guadagnare sono i banner pubblicitari e le affiliazioni.

Se intendi guadagnare con l’affiliate marketing puoi approfondire l’argomento su www.affiliatepro.it.

Tutti coloro che hanno un sito web e generano traffico possono iscriversi ad un programma di affiliazione. In che modo? Vediamo cos’è l’affiliate marketing e come funziona.

Affiliate Marketing: ecco tutto quello che c’è da sapere

L’Affiliate Marketing è quella branca del marketing che consiste nel far promuovere un prodotto oppure un servizio agli affiliai (meglio noti come publisher oppure editori). I publisher in cambio ottengono una commissione su ogni vendita che generano.

Grazie a questa tecnica i publisher promuovere i prodotti del brand sul proprio sito web, attraverso banner oppure link nei contenuti pubblicati, e le aziende (chiamate anche merchant) vendono i loro prodotti e servizi. A fare da intermediari tra le due figure vi sono i programmi di affiliazione.

Gli affiliati prima di scegliere la campagna di affiliazione devono iscriversi a questo programma. Accedendo alla piattaforma potranno selezionare la nicchia di mercato e visionare in anticipo le modalità di retribuzione.

Qual è l’offering dei fornitori?

Per comprendere l’offering è necessario comprendere sono le offerte disponibili. E’ possibile distinguere tra:

  • CMP – ovvero costo per mille, si intende il costo per ogni mille visualizzazioni;
  • CPC – costo per click, chiamato anche pay per click. E’ il costo per ogni singolo click effettuato da un utente;
  • CPL – costo per lead, che viene utilizzato quando nel caso in cui non si devono generare vendite ma solo preventivi, come ad esempio nel caso di prove auto, sottoscrizioni alla newsletter oppure a form di contatti;
  • CPA – costo per action e quindi in tal caso il costo avviene per ogni azione effettuata, o meglio nel caso in cui si generano vendite;
  • CPV – costo per view e quindi il costo per unique user.

Gli affiliati non possono conoscere quanto guadagneranno in anticipo ma saranno qual è il costo che otterranno per ogni singola azione effettuata da un utente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>