A Pesaro sei giorni di Festa dell’Unità in Piazza del Popolo. Anteprima lunedì col Ministro Speranza

di 

20 agosto 2021

PESARO – Dopo un anno di stop forzato, torna in piazza del Popolo a Pesaro la Festa dell’Unità, nel rispetto di tutte le normative anti-Covid, per una sei giorni in sicurezza (negli spazi dibattiti e ristorante infatti sarà necessario il Green pass per entrare) all’insegna di politica, spettacoli dal vivo e convivialità. «La Festa rappresenta una vera e propria speranza per tutta la comunità – sottolinea Rosetta Fulvi, Segretaria provinciale PD – è un appuntamento per il popolo, dedicato al confronto e al radicamento con il territorio. Un’esperienza di valori e valore da promuovere. Una Festa che vive grazie ai suoi volontari».

Anteprima come annunciato il 23 sera alle 21:15 in Piazzale Collenuccio con il Ministro Speranza intervistato de Gerardo Greco di Repubblica. Poi il 25 sarà il turno di Simone Uggetti, ex sindaco di Lodi, che insieme a Mangialardi, Dini e Paolini affronterà il poco popolare ma dirimente tema delle tante responsabilità che comporta essere Sindaco in Italia. Alle 21:30 Simona Bonafè sulle questioni UE e su come le sue istituzioni giocano un ruolo fondamentale per gli stati membri, insieme a lei Luca Ceriscioli e Augusto Curti, modera Romano del Sole 24 ore. Giovedì 26 intenso con tre incontri: alle 18:30 si parla della candidatura – ormai nelle sue fasi finali – di Pesaro a Capitale italiana della cultura 2024 con il Vicesindaco Vimini, il Sindaco di Rimini Gnassi e Raimondo Ambrosino, primo cittadino di Procida, che sarà capitale nel 2022. Alle 20:30 la presentazione del libro di Daniele Salvi che racconta le Marche della doppia ricostruzione e alle 21:30 il segretario della CGIL Landini intervistato dal Direttore del Tg2 Sangiuliano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Sindaci, Pesaro Capitale della Cultura 2022, territorio e lavoro: approfondiremo tutti temi fondamentali per il futuro della nostra provincia e regione – commenta Timoteo Tiberi, responsabile organizzazione PD provinciale -, sarà obbligatorio essere in possesso di Green pass per accedere all’area dibattiti e ristorante, inoltre, essendo limitata la capienza invitiamo a prenotarsi il prima possibile tramite il sito e attraverso il form apposito per usufruire dei posti a sedere».

Il weekend si apre con un tavolo sulle questioni regionali, alla presenza della Sindaca di Ancona, e i nostri consiglieri regionali Biancani e Vitri. In serata,uno spettacolo di filosofia e musica dedicato al Maestro Battiato. Alle 20.30 dello stesso giorno sarà presente anche Marco Cappato per un dibattito importante sull’eutanasia legale, al centro dell’agenda politica attuale. Prosegue sabato con Morani e Bernini, due punti di vista (diversi?) sulle grandi sfide del Paese, e con la rappresentazione teatrale in dialetto pesarese scritta e diretta da Franca Mercantini.

«Lo sforzo di questa edizione è stato enorme, ma siamo contenti di poter dire che è avvenuto un vero e proprio cambio generazionale – spiega Marco Perugini -, ci sono tanti veterani che stanno formando le giovani leve del nostro partito, un lavoro gigantesco per la quale è stato necessario il lavoro appassionato di tutti».

Si chiude domenica 29 con il dibattito pomeridiano organizzato dai Giovani Democratici sulla transizione ecologica, a cui prenderà parte anche Alessia Rotta, (Deputata PD e Presidente della commissione ambiente). Per l’ultimo appuntamento della Festa, Matteo Ricci e Dario Nardella dialogano con Giovanna Casadio di Repubblica su come l’Italia per ripartire abbia bisogno dei sindaci e di andare veloce. A ribadire la presenza di molti giovani alle Festa 2021 è il Segretario dei GD Pesaro Simone Cangiotti: «Quest’anno, oltre a dare il nostro contributo come volontari nelle varie aree della Festa organizzeremo un incontro – domenica 29 appunto – che avrà come tema fondamentale la transizione ecologica, una battaglia che è vicina alle nostre generazioni e che non è più possibile ignorare».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>