Una buona Vuelle perde 69-65 contro Brindisi: martedì sfida a Bologna campione

di 

6 settembre 2021

Petrovic durante un timeout: grafica dalla pagina Fb della Vuelle

Petrovic durante un timeout: grafica dalla pagina Fb della Vuelle

PESARO – Una discreta Vuelle viene battuta in rimonta da Brindisi col punteggio finale di 69 a 65, dopo che Pesaro aveva chiuso il primo tempo avanti per 40 a 32. Per la prima volta in stagione, coach Petrovic ha potuto contare su tutti i titolari, compreso Tyrique Jones che al debutto in Italia, si è presentato con 8 punti e 11 rimbalzi, anche se ancora troppo impreciso al tiro (1 su 8 da 2) e l’allenatore croato ha dischiarato che in questo pre campionato, è intenzionato ad utilizzarlo al massimo per 20 minuti.

Il miglior realizzatore biancorosso è stato Vee Sanford, autore di 16 punti, in doppia cifra come Henri Drell, che però, dopo avere segnato 12 punti nel primo tempo, si è fermato nella ripresa, in una Carpegna Prosciutto che anche stasera ha tirato più da tre che da due, con percentuali ampiamente migliorabili (22 su 63, 31%), sia dal campo che dalla lunetta (10 su 17).

E’ stata una partita combattuta, dove Brindisi, che era priva di Chappell, ha inseguito fino al 35esimo, sfruttando poi la grande serata di Visconti, una vera spina nel fianco per la difesa pesarese, capace di segnare 7 delle 11 triple tentate, aiutato nel compito anche da Nathan Adrian, 12 punti, tutti dall’arco, ma in questa fase della stagione, è più semplice per le squadre tirare da fuori, in attesa che gli schemi vengano digeriti dai giocatori.

Coach Petrovic ha ruotato tutti i suoi giocatori, provando anche quintetti con il doppio play, o il doppio pivot, ricevendo risposte ambivalenti, visto che non sono dispiaciuti Moretti e Zanotti, mentre sono apparsi sottotono Leonardo (1 solo punto) e Camara, mentre capitan Delfino aveva segnato le due triple per il massimo vantaggio pesarese.

Ma, in un precampionato in cui la Vuelle ha scelto avversarie di indubbio valore, non c’è il tempo per rimuginare, e martedì sera l’asticella si alzerà al massimo, visto che Pesaro andrà a far visita ai campioni d’Italia della Segafredo Bologna, un’amichevole in programma alle ore 19, con la Virtus che per adesso, ha disputato un solo match, quello di venerdì scorso, vinto di 20 punti proprio contro Brindisi.

Coach Scariolo non potrà utilizzare Nico Mannion, ma a Bologna non si sono seduti sugli allori, e hanno deciso di rinforzare una squadra già di altissimo livello, senza subire il contraccolpo della partenza di Pippo Ricci verso Milano, aggiungendo al nucleo italiano, oltre a Mannion, gli esterni Ruzzier e Ceron, e confermando i vari Tessitori, Abass, Alibegovic e Pajola, oltre a Marco Belinelli.

E se gli italiani erano stati decisivi per la conquista dello scudetto, in casa Virtus hanno deciso di rinforzare anche il settore stranieri, visto che a Teodosic, e Weems, si sono aggiunti i lunghi Jaiteh, Kevin Hervey e Udoh, confermando la volontà di Scariolo di avere il massimo dei centimetri e chili in vicinanza del canestro.

Anche se la Segafredo non è al completo o al 100%, la differenza tecnica tra la Virtus e la Vuelle rimane abissale, e Pesaro dovrà cercare di fare bella figura, anche se i giorni di allenamento non sono ancora tanti, e il calendario è fitto d’impegni, ma Petrovic è uno di quei coach che ai soliti cinque contro cinque casalinghi, preferisce delle sgambate contro avversari “veri”, e non è casuale che abbia chiesto alla società di organizzargli un paio di partite amichevoli infrasettimanali al mese, anche contro formazioni di serie inferiori, per tenere alta sempre la soglia di concentrazione.

La partita di martedì sera contro Bologna dovrebbe essere visibile in streaming, anche se dopo essere rimasti scottati dalla mancata diretta dell’amichevole contro Brindisi, aspettiamo a dare l’ufficialità, ma la Virtus, dispone di un suo canale Tv, e ha la possibilità di trasmetterla sia su Facebook che su Youtube. A questo proposito, un plauso a Dinamo Tv, che ieri sera, con la diretta di Eurosport saltata per un motivo imprecisato, ha trasmesso il secondo tempo di Sassari-Cremona, magari con una qualità non eccezionale, ma ingegnandosi con mezzi di fortuna, riuscendo a far vedere in diretta gli ultimi 15 minuti, dimostrando che volendo, tutto può essere trasmesso in diretta nel 2021.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>