Domenica al Miralfiore si celebra il 30° anniversario dell’Associazione Donatori Midollo Osseo delle Marche

di 

13 settembre 2021

ADMO Marche

PESARO – Domenica 19 settembre ADMO Marche organizza il 30le dalla fondazione. L’evento presentato come “ADMO Marche, 30 Anni Pieni di Vita” è promosso dall’Associazione Donatori Midollo Osseo delle Marche.

Non è una ricorrenza come tante. No…. salvare Vite non è impresa da poco. Chi ha donato il midollo osseo, chi ha donato il suo tempo, chi ha donato la sua professionalità, troverà il suo momento di celebrazione presso il Parco Miralfiore di Pesaro. Il programma è qualcosa di entusiasmante, innovativo unico. Ai Donatori verrà consegnato un digital badge che potranno mostrare sui social e sui loro documenti ufficiali, certificato da IQC. Ci sarà il ricordo dei fondatori, le testimonianze di chi ha donato e chi ha ricevuto questo grande Dono, il saluto di autorità civili e sanitarie. A pranzo verrà offerto un cestino da picnic e poi tanto e tanto, tanto sport con le stelle della VL, l’Italservice, la Megavolley, il City Tennis. Le attrezzature sportive verranno installate dallo CSI. Ascolteremo le esperienze di vita di Ivan Cottini e Manuel Trebbi. Nel tardo pomeriggio verranno piantumati 10 alberi che andranno a costituire un monumento arboreo, il primo “Giardino del Tempo” perché il Tempo è il dono più prezioso che il donatore ha regalato.Ne sorgeranno altri 9 in tutte le Marche, dove ogni Donatore potrà riconoscersi in un albero che simboleggia la vita che rinasce e genera nuova vita intorno.

Da sinistra Elvezio Picchi, Susanna Maria Scipi, Lorenzo Rossini, Mila Della Dora, Giacomo Mattioli, Sara Mengucci

Da sinistra Elvezio Picchi, Susanna Maria Scipi, Lorenzo Rossini, Mila Della Dora, Giacomo Mattioli, Sara Mengucci

L’evento è stato presentato nella Sala Rossa del Comune di Pesaro stamattina alla presenza degli Assessori Mengucci e della Dora, il presidente regionale di ADMO Marche, Picchi, il consigliere Regionale, Rossini, Scipi della sede ADMO Marche nord, il presidente regionale dello CSI Mattioli e Walter Magnifico in rappresentanza della VL Carpegna Prosciutto Pesaro.

L’assessore Mengucci ha ricordato di aver iniziato il suo mandato di assessore proprio in corrispondenza di un altro grande evento organizzato da ADMO Marche nord nel corso del quale si sono iscritti ben 150 nuovi potenziali donatori, tra cui l’attuale sindaco di Pesaro Ricci. L’assessore Della Dora, invece ha sottolineato l’importanza di informarsi sulla donazione di midollo osseo non solo quando si viene in contatto direttamente o indirettamente con la malattia, ma ogni giorno si deve divulgare la cultura del Dono. Il presidente regionale dello CSI, Ente di promozione dello sport, da poco entrato a far parte del Registro Unico Terzo Settore, Mattioli, ha ribadito l’importanza sociale della pratica sportiva, anche oltre gli aspetti benefici dell’attività stessa.

Il presidente regionale di ADMO Marche Picchi ha comunicato i dati del movimento. Dagli inziali duemila iscritti al Registro Nazionale si e’ passati agli attuali 450000 in Italia e oltre 40 milioni nel mondo. Tuttavia questi numeri non garantiscono di poter offrire un donatore compatibile a tutti quelli che necessitano di un trapianto e quindi gli sforzi vanno intensificati. L’evento torna qui a Pesaro dove ADMO Marche è nato nel 1991 a seguito degli importanti traguardi raggiunti dalla locale ematologia. Il Consigliere Rossini e Scipi hanno poi raccontato la storia del loro incontro e il percorso di vita che li ha portati, attraverso la malattia del primo, a conoscersi e sposarsi. Testimonianza vivente di quanto la donazione di midollo osseo non rappresenti soltanto la salvezza di chi beneficia del Dono ma anche di coloro che entrano a far parte della sua vita e ne condividono il Viaggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>