F.1 Clamoroso crash Verstappen-Hamiton, doppietta McLaren con Ricciardo e Norris, 4° Leclerc. Verstappen penalizzato

di 

13 settembre 2021

Il crash fra Verstappen e Hamilton

Il crash fra Verstappen e Hamilton

MONZA – Il 26° giro del GP di Monza, entrerà di diritto negli annuari della storia delle corse in generale. Lewis Hamilton esce dal pit-stop, da dietro arriva a tutto gas Verstappen, che deve recuperare il problema del tempo perso al cambio gomme. I due di affiancano alla staccata della prima variante, Hamilton giustamente allarga, forse un pò troppo per tenere la traiettoria, Verstappen non molla, tentando la staccata al limite per passare all’ esterno, c’è un primo contatto, poi la Red Bull sale sui dissuasori e decolla sopra la Mercedes dell’avversario, salvato dal dispositivo “Halo”, che gli ha protetto il casco dalle ruote della monoposto di Verstappen. I due contendenti al titolo sono out, corsa finita, ora il via alle polemiche. A chi verrà attribuita la colpa di quanto successo?, l’episodio influenzerà a favore o sfavore di chi fra i due? Visto il carattere coriaceo e determinato di entrambi e la posta in palio ci sarà “vendetta” nelle prossime gare? Tutte risposte che sapremo strada facendo, di certo i due che non si sono mai”amati”, dopo questo episodio dovranno valutare bene che strada prendere nel confronto l’uno dell’altro, unica nota positiva ci guadagna la F.1, che grazie alla battaglia dal sapore “epico”, acquisterà senz’altro interesse.

Daniel Ricciardo taglia da vittorioso il traguardo di Monza

Daniel Ricciardo taglia da vittorioso il traguardo di Monza

Il Gran Premio-    Non deve passare inosservata la vittoria di Ricciardo , davanti al compagno Norris per un sensazionale doppietta McLaren, cosa che non accadeva da oltre dieci anni., mentre Ricciardo non vinceva un GP da Montecarlo 2008 . Una vittoria mai messa in discussione quella del simpatico australiano, con una McLaren al top sul circuito brianzolo fin dal venerdì. Buona la gara anche di Norris, anche se alla giovane promessa inglese un pò di amaro in bocca senz’altro rimane, visto che è sempre stato davanti al compagno per quasi tutta la stagione, salendo anche sul podio, peccato però per lui, che nel giorno giusto per il gradino n.1, rinasce quel talento che è Daniel Ricciardo. Una doppietta che proietta sempre più saldamente la McLaren al terzo posto nella classifica dei Costruttori, distanziando la Ferrari. Ferrari che comunque dopo l’ incidente di Verstappen ed Hamilton, alla ripresa della gara ha viaggiato sempre nel “trenino” della sei monoposto in lotta per il podio. Come dice il vecchio detto “manca sempre un centesimo per fare 100”, e di certo la doppietta McLaren è un colpo basso duro da assorbire, ma anche oggi sì è avuto un piccolo e speranzoso segnale di crescita per il Cavallino, con Leclerc quarto e Sainz 6°. I due piloti in “rosso” lottano, cercano di concretizzare al massimo ogni occasione gli si presenti, senza mai mollare, indipendentemente dalla posizione che occupano e questo è una certezza importante che deve spronare per gli uomini di Binotto, a realizzare qualcosa di positivo per il proseguire della ancor lunga stagione.

Tutta la gioia di Ricciardo

Tutta la gioia di Ricciardo

TOP TEN- Al terzo posto chiude Valtteri Bottas, dopo una rimonta dalle retrovie per la penalizzazione di venerdì, il vincitore della “ Sprint Race “ di ieri, lancia un doppio segnale, al “veleno” per la Mercedes, che lo ha lanciato, e di speranza per l’Alfa Romeo che lo avrà dalla prossima stagione. Quarto posto per Leclerc, combattivo come sempre il monegasco fa perdere la trebisonda allo scatenato Perez, rimasto solo a portare punti alla Red Bull. Costringendo il messicano ad un errore con penalizzazione, che addirittura lo toglierà dal terzo gradino del podio, relegandolo al quinto davanti all’altra Ferrari di Sainz. Settimo posto per un ritrovato Lance Stroll con l’Aston Martin, che riconquista le simpatie del papà e del team dopo gli exploit di Vettel. Ottavo un altro campione mai domo: Fernando Alonso. Lo spagnolo lotta sempre non molla mai come se fosse il lotta per la vittoria, prendendo per mano la crescita dell’Alpine, che oggi porta nuovamente a punti entrambe le monoposto con il 10° di Ocon. Fra i due uno sempre più straordinario George Russel, che dopo il fantastico podio, porta ancora a punti la cenerentola Williams, mettendo anche nei pensieri come se non gli bastassero, il futuro compagno Hamilton.

ARRIVA ALLE 18,55 LA DECISIONE DEI GIUDICI DI DARE LA RESPONSABILITA’ DELL’INCIDENTE FRA VERSTAPPEN ED HAMILTON ALL’OLANDESE. VERSTAPPEN SCONTERA’ TRE POSIZIONI IN GRIGLIA NEL PROSSIMO GP IN RUSSIA FRA 15 GIORNI.

Quarto posto per Leclerc

Quarto posto per Leclerc

ORDINE DI ARRIVO GP D’ITALIA

  • 1 -RICCIARDO-McLAREN
  • 2 – NORRIS-McLAREN
  • 3 – BOTTAS- MERCEDES
  • 4 – LECLERC-FERRARI
  • 5 – PEREZ-RED BULL
  • 6 – SAINZ- FERRARI
  • 7 – STROLL-ASTON MARTIN
  • 8 – ALONSO-ALPINE
  • 9 – RUSSELL- WILLIAMS
  • 10 – OCON -ALPINE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>