“Tavullia Terra di Campioni”: domenica il partecipato raduno di autostoriche

di 

14 settembre 2021

TAVULLIA – Grande successo di partecipanti la scorsa domenica, per il Raduno di Autostoriche “Tavullia Terra di Campioni”, organizzato da “Terra di Piloti e Motori” in collaborazione con il Club Autostoriche Pesaro “Dorino Serafini”, fortemente voluto dall’Amministrazione di Tavullia con la Sindaca Francesca Paolucci in testa. Un evento che ha celebrato il connubio Pesaro -Tavullia, le cui amministrazioni hanno “creato” il progetto “ Terra di Piloti e Motori”, diventato legge regionale, per valorizzare il patrimonio e la ricca storia dei motori nelle Marche. “Terra di Piloti e Motori” si dedica oltre alla valorizzazione dei motori, in modo particolare alla conoscenza degli incantevoli paesaggi della nostra provincia e regione, attraverso iniziative di turismo in auto e moto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma veniamo al Raduno, 30 splendide auto storiche: dalla simpatica “Bianchina Cabriolet”, passando per Mercedes, Alfa Romeo, la splendida MG TD, la rara Innocenti “IM 4”, le immancabili 600, per arrivare alle “Regine” Maserati e Ferrari, si sono “schierate” domenica mattina in Piazza del Popolo. Dopo le operazioni di accredito, avvenute secondo i protocolli sanitari vigenti e la corroborante colazione, scortate dalle moto del Club “ Moto Ducali”, le “ nobili” su quattro ruote, si sono mosse per il percorso con destinazione Belvedere Fogliense, attraversando le colline pesaresi. Nel piccolo, suggestivo e panoramico Borgo, gli equipaggi sono stati accolti con entusiasmo dalla Pro-Loco, che ha allestito un ricco buffet a base di specialità del nostro territorio per l’aperitivo di benvenuto. Dopo la gustosa pausa, ripartenza per Tavullia, perno centrale dell’evento. Una visita ai luoghi culturali, ed ovviamente allo Store “VR46”, poi tutti al “Ristorante da Rossi” che ha accolto i partecipanti e gli ospiti, con le delizie dello Chef. Concluso il pranzo dopo gli interventi ed i ringraziamenti da parte della Sindaca Francesca Paolucci, dell’Assessore allo Sport del Comune di Pesaro Mila Della Dora, della Direttrice di “Terra di Piloti e Motori”, Raffaella Rossini e del vice-Presidente del “Dorino Serafini” Danilo Crescentini, ecco la “chicca“ per dare una verve competitiva al raduno ideata dal Club ,ovvero una prova di abilità a cronometro attorno alle mura di Tavullia, con tanto di cronometristi ufficiali e classifica. Come sempre avviene in questi casi, tutti dichiarano uno spirito di partecipazione alla “De Coubertin”, poi dopo aver visto le coppe per i primi dieci classificati, oltre ad essere a Tavullia, in casa di uno “certo” pilota … che delle competizioni ne ha fatto una ragione di vita, ecco che si è “scatenata” la bagarre. Ovviamente in modo amichevole, anche perchè la prova lunga meno di 200 metri doveva essere percorsa in un tempo imposto calcolato su una media di circa 30 km/h, quindi…lontano dalle imprese del #46 più famoso al mondo. La prova è stata vinta dall’equipaggio formato dall’esperto in gare di regolarità Fabrizio Siliquini, navigato dall’altrettanto esperto Francesco Cangiotti a bordo della splendida e rara Maserati Ghibli. Da segnalare l’ interessante prestazione della “ famiglia” dell’Assessore della Dora. Al debutto assoluto in una “gara” con il marito alla guida, la simpatica Mila a fare da navigatrice ed i loro graziosi pargoli ad incitarli dai sedili posteriori della Autobianchi A112, messa a disposizione dalla Collezione “Legend Garage” della famiglia Crescentini, hanno ottenuto un brillante 9° posto assoluto, con tanto di trofeo. Si è conclusa fra commenti e ringraziamenti dei partecipanti ,per la bella giornata organizzata come sempre in modo impeccabile da Terra di Piloti e Motori dal Club “Dorino Serafini” ai quali si è aggiunta l’ospitalità dell’Amministrazione di Tavullia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>