Masterclass di Suoni d’Autore a Parma, anche la piccola ucraina Diana tra i beneficiari della borsa di studio

di 

2 agosto 2022

Luca Truffelli (flauto)PARMA – Ci sarà anche Diana, la talentuosa pianista ucraina simbolo della festa per Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2024, tra i partecipanti della prestigiosa sesta edizione della Masterclass firmata Suoni d’Autore, che si terrà nel Seminario Vescovile di Bedonia, in provincia di Parma, dal 16 agosto al 6 settembre. «Siamo orgogliosi – spiega il sindaco Ricci –  di aver dato alla piccola Diana, e ad altri ragazzi come lei scappati dai bombardamenti russi, la possibilità di continuare a studiare, grazie anche al Conservatorio Rossini di Pesaro». Proprio ieri a Roma è stato siglato un protocollo “Comune adotta Comune” tra Ministero degli Esteri e ALI Autonomie Locali Italiane, «un documento che mira a rafforzare i legami tra le città ucraine e italiane, in solidarietà verso il popolo colpito dalla guerra. Il Comune di Pesaro ha da subito aderito adottando Kharkiv, come noi Città Creativa della Musica UNESCO, realtà alla quale abbiamo dedicato la vittoria della Capitale Italiana della Cultura 2024 e non ultimo casa della piccola Diana. Oltre ad accogliere chi, come Diana e la sua famiglia, è scappato dai bombardamenti, vorremmo aiutare la loro città nella ricostruzione dei luoghi della cultura». La Masterclass di Suoni d’Autore è un evento che si ripropone ormai da anni. «Lodevole – continua Ricci –  la scelta dell’Associazione Solo d’Archi APS, ente organizzatore delle Masterclass, insieme al Direttore Artistico Maestro Matteo Fedeli, di attivare in via del tutto eccezionale delle borse di studio per giovani studenti ucraini che, rifugiati in Italia, stanno ora proseguendo i loro studi musicali».

Le borse di studio consentiranno di ottenere iscrizione ai corsi, lezioni, vitto e alloggio completo presso il Seminario in totale gratuità. «I corsi – ha spiegato Matteo Fedeli – saranno tenuti da docenti di primissimo livello provenienti dai Conservatori di Milano, Como, Torino, Brescia, Piacenza, Mantova e saranno dedicati a diversi strumenti tra cui pianoforte, violino, viola, violoncello, contrabbasso, flauto, clarinetto, arpa, violoncello barocco e musica da camera». Tra gli ospiti, dal 20 al 24 agosto interverrà anche il concertista di fama internazionale Bruno Canino. «Parteciperanno giovani talentuosi vincitori di importanti concorsi nazionali ed internazionali e ci sarà un fitto calendario musicale con i concerti degli studenti, quelli dei docenti e partecipazioni straordinarie. Un evento reso possibile grazie alla generosità di amici vicini all’Associazione e di sostenitori come la Società Repower, che ha accolto favorevolmente la richiesta perché ne condivide i valori etici e sociali»

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>