Com’è cambiato il gioco d’azzardo

di 

3 agosto 2022

 

Sicuramente, quando si parla di gioco d’azzardo, le prime immagini che vengono alla mente sono quelle di un casinò affollato di persone che si aggirano fra i tavoli da gioco sorseggiando cocktail mentre decidono dove è meglio fare le proprie puntate.

Un’altra immagine più “classica”, oltre ai tavoli da poker ed alle roulette, potrebbe essere quella delle altrettanto classiche ricevitorie del lotto, sale scommesse o sale slot dove si cerca la giusta combinazione fra i vari eventi sportivi oppure le colorate immagini che appaiono sullo schermo.

Tutti questi vari scenari, inclusi i diversi ippodromi o cinodromi che dir si voglia, sono comunque delle realtà ancora piuttosto presenti sia nel panorama italiano che europeo ed internazionale, ma è altrettanto vero che qualcosa sta già cambiando in tal senso.

In particolar modo dopo il primo lockdown nella primavera del 2020, con tutti gli strascichi che si sono protratti fino all’estate del 2021 ed anche oltre, possiamo quasi dire che “un altro giocatore si è unito alla partita”.

Infatti, visto che la maggior parte dei luoghi fisici dedicati al gioco d’azzardo sono stati chiusi al pubblico per ovvi motivi sanitari, è stato più che naturale per molti utenti cercare altrove. Per la precisione su Internet!

PS naturalmente tale “mossa” era già in atto, ma viste le cause di forza maggiore i siti che offrivano un’ampia varietà di slot online, partite a poker e tanto altro ogni giorno sono praticamente esplosi e si sono diffusi a macchia d’olio

In questa maniera, unita alla possibilità di giocare da mobile ovvero tramite smartphone e tablet, sempre più giocatori hanno potuto ricominciare a tentare la fortuna mentre altri, più nuovi e giunti lì magari per noia o per curiosità, hanno cominciato a fare le prime puntate.

Inoltre non va dimenticato che, in tutto ciò, non sono certo stati in pochi i giocatori d’azzardo che hanno approfittato della situazione per tentare di recuperare un po’ di quella tanto agognata socialità. In che maniera? Chi si collegava ai casinò che utilizzavano una tecnologia VR (ovvero i visori per la realtà virtuale) potevano avere l’impressione di essere seduti al tavolo verde assieme agli altri utenti ed al croupier.

Questi siti poi, visto che sono praticamente sempre aperti, hanno poi rappresentato una vera e propria valvola di sfogo per chiunque dovesse passare giorni e giorni tra le mura di casa e, per molti altri, sono stati una “compagnia” quando si avevano difficoltà a dormire la notte. Certo, ovviamente sempre senza esagerare poiché il pericolo di farsi prendere troppo la mano è sempre dietro l’angolo!

A tal proposito va ricordato che un rischio non da poco, oltre a quello appena citato, è rappresentato anche e soprattutto dai siti, e dalle app, ben poco onesti e fin troppo truffaldini che hanno ingannato parecchi utenti ingenui ripulendoli del conto in banca e dei propri dati personali.

Quindi, se proprio si vuole tentare la sorte, è sempre meglio farlo su dei portali certificati e ricordarsi sempre di scommettere con la testa e la moderazione per evitare brutte sorprese!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>