Hotel e residence a prezzo calmierato per gli universitari: Frenquellucci presenta il Protocollo siglato da Comune e Apa

di 

3 agosto 2022

Francesca FrenquellucciPESARO – «Un altro passo per potenziare l’offerta legata alla proposta universitaria, per integrare le attività delle istituzioni scientifiche e culturali con il tessuto della città e per sostenere le strutture ricettive del territorio nel periodo fuori stagione», così Francesca Frenquellucci, assessora con delega all’Università presenta il Protocollo sottoscritto da Comune e APA Hotel che prevede prezzi calmierati per gli alloggi destinati agli studenti iscritti alle sedi pesaresi di Univpm e Uniurb e al Conservatorio Rossini.

 «L’accordo – spiega l’assessora – si inserisce in un percorso avviato da anni dall’Amministrazione e che punta a potenziare l’offerta universitaria nel territorio, promuovere al massimo l’integrazione con il tessuto sociale, sviluppare tutte le condizioni per far vivere al meglio, e al massimo, Pesaro, a chi la sceglie come luogo in cui crescere, formarsi, specializzarsi».

 Con il Protocollo APA Hotel si impegna, per il periodo compreso tra il 1° ottobre 2022 e il 30 giugno 2023, a gestire le richieste di alloggio e mettere a disposizione degli studenti universitari fino a 40 posti letto in camera doppia con le seguenti tipologie: appartamento autonomo in residence con camera doppia, bagno e cucina a un prezzo mensile di euro 300 a persona; camera doppia in albergo categoria 2/3 stelle con servizio prima colazione ad un prezzo mensile di euro 380 a persona.

Parallelamente, il Comune, “si impegna a favorire la più ampia comunicazione, anche per il tramite degli atenei del conservatorio e di Erdis (Ente regionale per il diritto allo studio), della disponibilità degli alloggi sopra citati, al fine di garantire l’accoglienza degli studenti fuori sede”.

«Siamo molto soddisfatti del Protocollo d’intesa sottoscritto con Apa Hotel, che ringrazio per la sua lungimiranza e per la tempestività con cui ha risposto alla proposta lanciata dal Comune. Continueremo a lavorare per diffondere ed estendere ad altri enti, organi ed associazioni di categoria in particolare la partecipazione all’accordo» ha concluso Frenquellucci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>