F.1 GP Olanda: Verstappen domina, 2° Russell, 3° Leclerc. Ancora caos al box Ferrari

di 

5 settembre 2022

ZANDVOORT (Olanda)- Max Verstappen vince  il “suo” gran premio, in visibilio le migliaia di tifosi e ormai lui e la Red Bull  sono proiettati verso un altro “doppio” Mondiale.Non è stata una vittoria “liscia” per l’asso olandese. Un brivido nel finale lo hanno  creato le due  Mercedes, e non si sa come sarebbe finita senza l’entrata della Safety Car,  per la fermata in zona pericolosa dell’Alfa Romeo di Bottas,  con Hamilton e Russell, davanti  grazie ad una strategia azzeccata. Alla ripartenza però la superiorità della Red Bull rimette le …ali a Verstappen, che infila entrambe le Stelle d’argento e ritorna dominatore fino alla bandiera a scacchi, prendendosi , non c’erano dubbi, anche il punto aggiuntivo per il giro più veloce. Verstappen 301 punti, Leclerc e Perez a  201 nella classifica piloti, in quella costruttori Red Bull a 501 contro i 376 della Ferrari, quindi con questi numeri a sette gran premi dalla fine si possono già trarre delle conclusioni, che rendono superfluo qualsiasi commento sullo strapotere della fantastica accoppiata Verstappen- Red Bull.Ritorna come detto definitivamente protagonista la Mercedes, forse grazie alla “revisione” del regolamento che alzando le monoposto di 15 mm, ha risolto quei problemi di porpoising, cioè saltellamento, che aveva afflitto e creato problemi alla ex “Regina” della F.1 ibrida.  Russell ed Hamilton nella ultime gare sono ormai in pianta “stabile” sul  podio, creando pensieri sopra tutto alla Ferrari . Oggi un Leclerc che non molla mai agguanta un terzo posto, sul finale grazie agli pneumatici in crisi di Hamilton. Preoccupante il commento sconsolato del monegasco nel dopo gara: “ Impossibile lottare con le Mercedes che oggi hanno volato”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

FERRARI- Sembra ormai una serie “comica” televisiva quello che accade tra il muretto del box ed il garage della Ferrari. Oggi un nuovo episodio più che comico inquietante, quando al primo pit stop di Sainz mancava addirittura il meccanico con la quarta gomma. Gara rovinata per lo spagnolo che innervositosi ha poi commesso un paio di irregolarità che gli sono costate 5 secondi di penalizzazione, che lo hanno retrocesso dalla quinta piazza alla ottava. Errare è umano non vogliamo infierire su quei meccanici ai che  abbiamo più applaudito che criticato. Ma preoccupa il clima di confusione che regna nella squadra.  Un finale di mondiale che si annuncia particolarmente “teso” per il Cavallino, ormai lontano dalle …cavalcate illusorie di inizio stagione. Adesso arriva Monza altra pista di motore ed a meno di augurabili ma onestamente improbabili miracoli, ci sarà da soffrire anche nella gara di casa, con le tribune brianzole  “sold out “ , da quel inizio stagione come detto illusorio.

TOP TEN-  Quarto posto deludente per Lewis Hamilton, che addirittura aveva fatto un “pensierino” a rovinare la festa e vendicarsi di Verstappen davanti al suo pubblico. Una illusione durata poco e trasformatasi in incubo, a causa delle gomme …sbagliate, costate al sette volte iridato il sorpasso finale da parte del compagno Russell e da Leclerc. Quinto posto per Perez , grazie alla penalizzazione di Sainz. Il messicano della Red Bull oggi come ieri “appannato”, ha provato a riscattarsi con un tentativo di sorpasso allo spagnolo della Ferrari, che ha resistito in maniera decisa, creando anche una situazione al limite per Perez. Sesto Fernando Alonso, che come il vino più invecchia più diventa …buono. Anche oggi il “nonno” del mondiale, lotta come un leone, si tocca, tenta e resiste a sorpassi impossibili, insomma uno spettacolo, con un Alpine che forse deve già iniziare a pentirsi di aver perso il loro campione per il 2023. Settimo chiude Norris, anche lui come Leclerc ci mette tutto il suo talento e porta a casa sempre qualche punticino importante per una McLaren fatica a raggiungere una competitività per giocarsi le posizioni “alte” nella classifica degli altri. Dietro al retrocesso Sainz, al nono posto troviamo l’altra Alpine di Ocon, autore di una buona prestazione ma ancora dietro allo scatenato compagno, comunque il francese porta altri punti importanti per ex Renault impegnata nella lotta per il quarto posto nel costruttori. L’ultimo punto lo artiglia Lance Stroll, bravo ancora una volta a fare punti e lottare con un Aston Martin non proprio irresistibile.

Altro forcing e domenica la F.1 è ancora in pista a Monza,i pronostici li  lasciamo al caso, più che altro se si deve fare un augurio, questo va agli organizzatori in questi giorni alle prese con problemi burocratici e  giudiziari, riguardo la costruzione di altre tribune, che si aggiungono all’incertezza di rimanere nel calendario della F.1. Un argomento che va affrontato a parte per la sua complessità.

CLASSIFICA GP DI OLANDA 2022

  • 1- VERSTAPPEN- RED BULL
  • 2 – RUSSELL-MERCEDES
  • 3 – LECLERC-FERRARI
  • 4 – HAMILTON- MERCEDES
  • 5 – PEREZ-RED BULL
  • 6 – ALONSO-ALPINE
  • 7 – NORRIS-McLAREN
  • 8 – SAINZ-FERRARI
  • 9 – OCON-ALPINE
  • 10 – STROLL-ASTON MARTIN

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>