F.1 in Arabia pole di Perez. Fermo Verstappen, secondo tempo per Leclerc che partirà 12° per penalizzazione

di 

18 marzo 2023

 

Perez riceve il premio per la pole

Perez riceve il premio per la pole

GEDDA (Arabia Saudita)- Sergio “Ceco” Perez, fa il bis dopo la pole 2022,il messicano della Red Bull si ripete sul cittadino velocissimo di Gedda. La grande sorpresa di queste qualifiche è stato Verstappen,questa volta però in negativo, l’olandese ha dovuto arrendersi in Q2, a causa della rottura del semiasse della sua Red Bull. Il Campione del Mondo partirà 15° e sarà senz’altro spettacolo. Comunque come dice una formula algebrica : “invertendo i fattori il prodotto non cambia” , cioè la Red Bull è la monoposto da battere anche quest’anno , come si era già capito con la doppietta del primo GP in Bahrain. Come sempre grande prestazione di Charles Leclerc, che nonostante la consapevolezza della penalizzazione per il cambio della centralina sulla sua SF23, fa “volare” per quanto possibile la Ferrari stabilendo il secondo tempo a poco più di un decimo da Perez. La penalizzazione del monegasco farà salire di posizione, come vedremo  tutti gli ammessi alla Q3, compreso ovviamente il “grande vecchio” e sempre splendido talento Fernando Alonso, cxhe partirà in prima fila. Il Campione spagnolo si conferma con la sua Aston Martin un binomio pronto a puntare in alto in questa stagione. Al terzo posto un sempre incisivo George Russell , con una Mercedes ancora da “definire”, ma comunque sempre nelle zone nobili. 

Verstappen lascia i box dopo la rottura della sua Red Bull

Verstappen lascia i box dopo la rottura della sua Red Bull

TOP TEN- Carlos Sainz completa la seconda fila, una prestazione non brillante quella dello spagnolo oggi, poco incisivo fin dalla Q1. Vedremo se in gara sarà pronto a caricarsi sulle spalle la responsabilità di essere almeno alla partenza il “portacolori” della Ferrari. Terza fila per un  ottimo ed in crescita costante Lance Stroll . La Aston Martin di “papà” è una gran macchina, il suo compagno è fortissimo e il giovane Lance, spesso poco considerato sta comportandosi da vera promessa. Terza fila  per Esteban Ocon, con un Alpine discreta, il giovane francese ormai ha smesso il ruolo di promessa e di fatto dimostra di essere un meritevole protagonista in F.1. Ancora deludente Lewis Hamilton, ottavo tempo …reale, deludente per il suo blasone e la sua classe, colpa della Mercedes forse, anche se la prestazione di Russell può smentire questa teoria.  Al suo fianco con  una prestazione superba il debuttante Oscar Piastri, alla sua seconda presenza in F.1,  classe 2001 l’australiano di chiare origini italiane, compie un’impresa che da fiducia alla McLaren, in un momento non certo brillante per il glorioso team.  Quinta fila per l’altra Alpine di Gasly, appena arrivato da Alpha Tauri, il francese che vive a Milano, quando tutto funziona è sempre fra i protagonisti. Chiude la Top Ten  un altro “senatore” Nico Hulkenberg, chiamato in Haas a sostituire Mick Schumacher, il coriaceo tedesco dopo due anni lontano dalla F.1, dimostra di non …essersi dimenticato come si fa.

Leclerc ancora al top. Peccato per la penalizzazione

Leclerc ancora al top. Peccato per la penalizzazione

LA GARA- Il leit motiv  sarà il rabbioso e certo recupero di Verstappen, la determinazione di Leclerc chiamato anche lui alla  rimonta impossibile , necessaria e fondamentale per la Ferrari. Senza tralasciare che anche la davanti c’è Perez che non può perdere l’occasione offertagli dal problema di Verstappen oggi, con un Alonso che non sale sul gradino più alto del podio in F.1 da dieci anni. Diretta esclusiva su SKY alle 18, replica in chiaro su TV alle 20.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>