Pesaro, operaio schiacciato da un macchinario: aveva 33 anni

Pesaro, operaio schiacciato da un macchinario sul posto di lavoro: la sua vita spezzata a soli 33 anni. La sicurezza sul luogo di lavoro è di vitale importanza. Anche solo delle piccole negligenze potrebbe creare danni devastanti ed irreparabili, sia sul piano individuale che aziendale. Vediamo ora qualche informazione in più su quanto accaduto ieri sera ad un operaio in provincia di Pesaro Urbino:

Nel Pesarese, a Petriano, un ragazzo di 33 anni pare abbia perso la vita in una maniera tragica. Dipendente di una fabbrica di componenti del mobile, l’uomo pare sia stato schiacciato da un macchinario. Sarebbe morto sul colpo. Ecco qualche informazione in più sulla triste vicenda:

Pesaro, operaio schiacciato

Pesaro, operaio schiacciato da un macchinario sul posto di lavoro: ecco come è morto il 33enne

Ieri sera, lunedì 27 maggio 2024 intorno alle ore 20:30, un ragazzo di 33 anni avrebbe perso la vita sul luogo di lavoro. La triste vicenda pare sia dovuta ad uno schiacciamento da parte di un macchinario. Ma vediamo qualche dettaglio in più sull’incidente:

A Petriano, in provincia della città di Pesaro Urbino, si sarebbe verificata una tragedia sul luogo di lavoro. Nella prima serata di ieri mercoledì 27 maggio 2024, pare che un uomo abbia perso tragicamente la propria vita. La morte sarebbe dovuta al fatto che sia stato schiacciato da un macchinario mentre svolgeva il proprio lavoro. Nella fabbrica in questione, il ragazzo pare fosse impiegato nel ruolo di operaio. A perdere la vita in questa maniera brusca sarebbe, dunque, un ragazzo di 33 anni di nome Simone Mezzolani. Pare stesse lavorando ad un macchinario prima di essere schiacciato dallo stesso.

Stando alle prime informazioni rinvenute, si tratterebbe di una vera e propria tragedia sul luogo di lavoro. Simone sarebbe morto sul colpo, proprio quasi al termine del suo turno di lavoro alla Fab di Gallo di Petriano. In base a quanto capito, l’industria sarebbe impiegata nel commercio come produttrice di componenti per il settore dell’arredamento. Non appena verificatosi l’accaduto, pare sia stato tempestivo l’arrivo da parte degli operatori sanitario del 118. Questi ultimi sembra che non abbiano potuto far altro che stabilire il decesso del 33enne. Attualmente si indagherebbe sulle cause e sulle dinamiche che abbiano portato a tale incidente. Pertanto, pare sia stato necessario anche l’intervento sul luogo anche da parte di Carabinieri e dell’Ispettorato del Lavoro.