Ancona, 45enne in ospedale per un pugno: scatta la denuncia

Ancona, 45enne in ospedale per un pugno: scatta la denuncia. Le aggressioni fisiche sono atti di violenza atte ad infliggere danni fisici ad un’altra persona. Possono essere caratterizzati da spintoni lievi fino a percosse più gravi. Vediamo cosa è accaduto a Fabriano:

A Fabriano, un uomo 45enne di origini straniere, avrebbe ricevuto un violento pugno inferto da un giovane. Quest’ultimo pare fosse insieme alla sua comitiva di amici, anch’essa denunciata. Ecco qualche dettaglio in più su quanto avvenuto:

Ancona 45enne in ospedale

Ancona, 45enne in ospedale: scatta la denuncia per l’aggressore

Stando alle prime ricostruzioni del caso, la scena della vicenda pare sia Fabriano, in provincia di Ancona. In particolare, il fatto sarebbe avvenuto nel piazzale esterno ad un bar alla periferia della città di Fabriano. Quello avrebbe dovuto essere all’apparenza un normale incontro, si sarebbe dunque trasformato in una furiosa lite. Quest’ultima pare abbia costretto un 45enne a recarsi all’ospedale più vicino per ricorrere alle cure mediche del caso. In base alle prime informazioni rinvenute, pare che il 45enne, di origini straniere, fosse residente da diversi anni nella città. Sedutosi con l’intento di consumare una bevanda acquistata nell’annesso locale bar, pare abbia iniziato a conversare con un giovane. Il ragazzo pare fosse lì insieme ad un gruppo di amici.

Grazie alle ricostruzioni ottenute dal sistema di videosorveglianza della zona, parrebbe che la discussione sia degenerata da un momento all’altro. Non sarebbero ancora chiari i motivi del gesto, ma il ragazzo avrebbe sferrato un pugno molto violento sul viso del 45enne. L’uomo, a seguito del colpo, sarebbe caduto a terra mentre perdeva sangue. Il giovane aggressore, ed il suo gruppo di amici, sembra si siano allontanati senza prestare alcun soccorso all’uomo. Il 45enne pare sia stato poi soccorso dal personale del bar, che avrebbe dunque allertato gli operatori sanitari.

Al pronto soccorso di Fabriano gli sarebbero stati prescritti 10 giorni di prognosi a seguito delle forti contusioni riportate a livello cranico. Il giovane aggressore pare che sia stato denunciato per reato di lesioni dolose e segnalato per reato di omissione di soccorso, assieme agli altri 4 amici. Ci sarebbero vari livelli di presunta responsabilità. La Questura di Ancona avrebbe notificato al gruppo cinque provvedimenti di “Daspo Urbano”. Si parlerebbe di due anni per chi ha colpito il 45enne col pugno ed uno per gli altri. Inoltre, pare non potranno accedere al luogo in cui è avvenuta l’aggressione (il bar) e nemmeno ad un esercizio vicino che venderebbe cibi e bevande.