Pesaro, malore mentre guida: morto dopo aver accostato

Pesaro, malore mentre guida: morto dopo aver accostato. I malori improvvisi spiazzano chiunque. Arrivano come un fulmine a ciel sereno e non si sa mai qualche potrebbe essere il destino di chi ne subisce uno. Vediamo cosa è accaduto ieri pomeriggio a Fano:

A Fano, nel pesarese, un uomo di 60 anni pare fosse alla guida del suo furgone quando avrebbe avvertito un malore improvviso. Accostatosi lungo il ciglio della strada, avrebbe tentato di chiedere aiuto ma senza fare in tempo. Ecco qualche dettaglio maggiore rispetto alla tragica vicenda:

Pesaro malore mentre guida

Pesaro, malore mentre guida: ecco come sono accaduti i fatti

Stando alle prime ricostruzioni del caso, pare che il protagonista di questa tragica vicenda sia un uomo di 60 anni originario di Mondolfo. La tragedia pare si sia consumata nel pomeriggio di ieri, lunedì 3 giugno 2024. Pare che l’uomo stesse percorrendo la strada Statale Adriatica a bordo del suo furgone. Sembra che abbia fatto in tempo ad accostare a bordo strada prima che il malore stroncasse la sua vita definitivamente. L’accostare lungo la strada sarebbe stato un gesto da non sottovalutare, in quanto pare abbia evitato ulteriori drastiche conseguenze per gli altri utenti della strada.

Infatti, stando alle informazioni rinvenute, il tratto in cui pare sia accaduto il fatto, sarebbe una strada molto trafficata. Sembra che non sia per niente raro, quindi, che nel bordo strada siano presenti pedoni e ciclisti. Pare si tratti del tratto di strada all’altezza del “Kart Show”. Il gesto di accostarsi sembrerebbe non esser stato sufficiente a salvare la vita del 60enne. E quella che avrebbe dovuto essere una giornata lavorativa come le altre, si sarebbe trasformata in una tragedia. Stando a quanto ricostruito, l’uomo avrebbe iniziato ad avvertire i primi sintomi di un forte malore, probabilmente riconducibili ad un infarto.

A questo punto, avrebbe accostato per chiedere aiuto ma senza averne il tempo. Il suo cuore sembra si sia fermato nel momento in cui stava per chiedere aiuto per uscire dal suo mezzo. Sul bordo delle strada, il furgone del 60enne non sarebbe rimasto inosservato. Pertanto, sembra che qualche passante abbia allertato la Polizia municipale ed i soccorsi. Gli operatori sanitari, una volta giunti sul luogo, non avrebbero potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. Attualmente pare che la salma sia stata messa a disposizione del magistrato. Non ci sarebbero dubbi, però, su una morte per cause naturali.