Pesaro, furto di una borsa in un’auto: arrestati

Pesaro, furto di una borsa in un’auto: arrestati. Immaginate di star compiendo un gesto nobile e di venir derubati dei propri beni proprio in quel momento. Questo è quanto sarebbe accaduto ad una donna a Pesaro. Vediamo qualche maggiore dettaglio:

A Pesaro, mentre sfamava dei gattini, una donna sarebbe stata derubata della propria borsa. Quest’ultima pare fosse poggiata all’interno della sua auto. Identificati ed arrestati tre uomini responsabili del furto. Ecco tutti i dettagli relativi all’accaduto:

Pesaro furto di una borsa

Pesaro, furto di una borsa in un’auto: ecco tutti i dettagli relativi al fatto

Stando alle prime ricostruzioni del caso, sembra che il furto sia avvenuto all’interno del parcheggio del Fano Center. Si tratterebbe, dunque, di un centro commerciale localizzato in via Einaudi a Bellocchi. La vicenda pare sia avvenuta verso le ore 20 e 30 di martedì 11 giugno 2024.

In base a quanto rinvenuto, pare che una donna, particolarmente amante degli animali, si sia fermata con la propria autovettura per sfamare dei gattini. All’interno di una ciotola avrebbe messo del cibo apposito per tali gattini. A quanto sembra, la donna sarebbe solita compiere tale gesto.

Inoltre, per non recare alcun fastidio ai clienti, sembra che sfami i piccoli gattini in un luogo poco più distante. Durante il suo nobile gesto, che sarebbe davvero stato molto veloce, la donna pare che abbia lasciato l’auto aperta. All’interno, poggiata al lato passeggero, avrebbe riposto la sua borsa.

A quanto sembra, 3 persone a bordo di una Nissan Juke, avrebbero rubato tale borsa. Sembrerebbe che uno di loro sia subito sceso dall’auto, rubato la borsa, risalito nella Nissan e poi, con gli altri, scappato via. Nella borsa pare che ci fossero soldi, telefono, documenti e carte di credito.

Una volta tornata in auto, sembra che la donna si sia subito accorta del furto. A quel punto avrebbe chiamato il 112. Nello stesso momento si sarebbe trovata a passare una pattuglia dei Carabinieri della stazione di Fano. Questi ultimi, grazie alle informazioni date dalla vittima, sarebbero riusciti a collegare tutti gli elementi ed identificare i ladri in un paio d’ore dal furto.

Quando fermati, i tre avrebbero ammesso la loro colpa. Si tratterebbe di tre uomini con un’età compresa tra i 34 ed i 49 anni. Nella loro auto pare sia stato trovato un apparecchio elettronico per leggere i codici bancomat. Ed ancora, un cellulare sempre rubato. Ieri sarebbe stato convalidato l’arresto dei ladri, con tanto di divieto di dimora nella provincia.

POTREBBE INTERESSARTI