Laboratorio di cocaina in casa: arrestato 19enne

Laboratorio di cocaina in casa: arrestato 19enne. Nelle ultime ore, un giovane 19enne residente in provincia di Pesaro, avrebbe subìto un arresto. I motivi pare siano riconducibili alla detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Vediamo qualche informazione a riguardo:

I carabinieri lo avrebbero colto in flagrante e poi trasportato alla casa circondariale di Pesaro. Pare che nelle ore seguenti debba tenersi l’udienza da parte del GIP sul giovane che avrebbe reso la sua abitazione un vero e proprio laboratorio di sostanze stupefacenti. Ecco qualche dettaglio in più:

Laboratorio di cocaina in casa

Laboratorio di cocaina in casa: ecco i dettagli sull’arresto del 19enne

Stando alle prime ricostruzioni del caso, sembrerebbe che a finire in manette sia un ragazzo di 19 anni, incensurato e di origini albanesi, ma residente nella città di Colli al Metauro. Sembra che il suo reato sia stato trasformare casa sua in un laboratorio per la preparazione di cocaina.

La cocaina in questione, preparata e confezionata nell’appartamento, pare che poi venisse rivenduta su tutto il territorio. L’illecita attività gli avrebbe garantito un proficuo e redditizio giro d’affari, che però, lo avrebbe ben presto portato alla detenzione.

In base alle prime informazioni rinvenute, sembra che il 19enne sia stato accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I controlli, a quanto pare, si sarebbero svolti nei giorni scorsi a partire dai Carabinieri della Stazione di Colli al Metauro.

In particolare, pare che già un bel po’ di tempo, i militari avessero notato un via vai strano nei pressi dell’abitazione del ragazzo. Con tale pretesto, durante il tardo pomeriggio di sabato scorso, avrebbero deciso di irrompere. A quel punto, pare abbiano sottoposto il 19enne ad un controllo accurato.

I sospetti avuti sembra che siano diventati tempestivamente realtà. Durante la perquisizione sia della casa e dell’abitacolo del giovane, infatti, sarebbe saltato all’occhio un pacchetto di sigarette. In esso il giovane avrebbe nascosto tre dosi di cocaina termosaldate e già pronte per essere spacciate.

Durante la perquisizione in casa, invece, i Carabinieri si sarebbero trovati di fronte ad un vero e proprio laboratorio adibito alla realizzazione della cocaina. Quest’ultimo sarebbe stato creato nella camera da letto, all’interno della quale, su un mobile, pare siano stati trovati circa 400 grammi di cocaina.

La cocaina in questione pare fosse suddivisa in 3 grossi involucri. Sembra abbiano trovato anche: un bilancino di precisione, sostanza da taglio tipo mannite, materiale per taglio e confezionamento delle dosi. Avrebbero sequestrato anche 11500 euro in contanti, ritenuti collegati all’attività di spaccio.

POTREBBE INTERESSARTI