Operaio schiacciato dalla gru a lavoro: 5 persone a processo

Operaio schiacciato dalla gru a lavoro: 5 persone a processo. La sicurezza sul lavoro è una delle basi fondamentali da rispettare affinché si evitino incidenti sul lavoro. Molto spesso capitano episodi poco piacevoli. Vediamo cosa è accaduto a Falconara Marittima:

A Falconara Marittima, un uomo sarebbe stato schiacciato da una gru nel tentativo di posizionare dei pali in un bypass ferroviario. A garantirgli la peggio sarebbero state le avverse condizioni meteorologiche di quel giorno. Ecco tutti i particolari relativi all’accaduto:

Operaio schiacciato dalla gru

Operaio schiacciato dalla gru a lavoro: ecco tutti i dettagli del caso

In base alle prime informazioni rinvenute, pare che la tragedia sia avvenuta nella città di Falconara Marittima. Un uomo, di circa 59 anni, pare che stesse manovrando una gru per effettuare i lavori all’interno di una bypass ferroviario. A quel punto, sembra sia rimasto schiacciato dalla stessa, perdendo così la vita.

Per tale episodio, sembrerebbe che finiranno a processo cinque persone. Si tratterebbe di tutte persone con origini siciliane: il rappresentante di una ditta di costruzioni, di circa 49 anni. Poi, il capo cantiere di circa 70 anni ed il responsabile della sicurezza sul lavoro, di anni 43. Ed, infine, il direttore dell’intero cantiere, di circa 38 anni.

Pare che sia finita sotto processo anche la società della ditta. Chiaramente, l’accusa pare sia quella di omicidio colposo riguardante la morte dell’operaio 59enne. A seguito dell’incidente, che sarebbe avvenuto il 5 agosto del 2020, l’uomo avrebbe dunque perso la vita lasciando una moglie e tre figli.

Stando alle ricostruzioni del caso, pare che il 59enne (anch’egli di origini siciliane), stesse lavorando per la ditta, un’azienda con sede a Roma, da pochi giorni. Nonostante ciò, sembra che l’uomo fosse già un operaio esperto nel settore.

A quanto pare, la mattina dell’incidente avrebbe iniziato a piovere rendendo, così, il terreno tremendamente scivoloso. Secondo la Procura, l’uomo non avrebbe dovuto salire sulla gru proprio al fine di evitare un ribaltamento del mezzo a causa delle condizioni del terreno. Quest’ultimo, oltre che bagnato, pare fosse non lineare.

Il mezzo si sarebbe ribaltato nel tentativo del 59enne di posizionare dei pali. A quel punto, sarebbe sbalzato fuori dalla gru per poi finire schiacciato dalla medesima. Sarebbero poi intervenuti i vigili del fuoco per recuperare il corpo ormai esanime dell’uomo.

Per le persone che finirebbero a processo, verrebbe contestato il fatto di non aver rispettato le leggi in materia di sicurezza sul lavoro. Il tutto facendo riferimento alle condizioni climatiche del giorno e alle caratteristiche del terreno. Il processo pare che abbia inizio il 1 aprile del 2025.

POTREBBE INTERESSARTI