Detenuto picchiato in cella: quattro persone a processo

Detenuto picchiato in cella: quattro persone a processo. La vita durante un periodo di detenzione è sicuramente molto complicata. Situazioni in cui i detenuti non vengono tutelati per bene, la rendono ancora più difficile. Vediamo cosa è accaduto in provincia di Ancona:

Nel carcere di Montacuto, 4 detenuti con un’età compresa fra i 26 ed i 34 anni, avrebbero picchiato un loro connazionale poiché ritenuto inferiore a loro. Quest’ultimo avrebbe riportato gravi danni alla mascella e allo zigomo. Ecco tutti i dettagli inerenti alla faccenda:

Detenuto picchiato in cella

Detenuto picchiato in cella: ecco tutti i dettagli del caso

Sarebbe stato preso di mira poiché ritenuto più debole rispetto a tutti gli altri detenuti della casa circondariale. In cinque avrebbero condiviso una cella di detenzione, presso il carcere della città di Montacuto. Quest’ultima, il luogo in cui un uomo avrebbe subìto violenza fisica da parte dei suoi compagni.

Secondo le prime ricostruzioni del caso, l’uomo ogni giorno avrebbe subito molestie e provocazioni da parte dei suoi compagni. E, quando avrebbe deciso di ribellarsi a tali comportamenti, gli altri lo avrebbero dunque pestato a sangue.

In base alle prime informazioni rinvenute, sembra che lo abbiano riempito di calci e schiaffi potenti. I colpi sarebbero stati dati in maniera così forte tanto da provocargli una frattura alla mascella e danni allo zigomo. Tutto ciò gli avrebbe fatto riportare anche un occhio completamente nero.

Stando ai primi rilievi, pare che il fatto sia accaduto nel giorno del 4 giugno di un anno fa, ovvero del 2023. Dopo esser stato ridotto in condizioni pietose dai suoi 4 compagni di cella, avrebbero trasportato l’uomo aggredito al vicino ospedale di Torrette.

Arrivato nell’ambiente ospedaliero, in pronto soccorso, il personale medico gli avrebbe fornito una prognosi della durata di circa 30 giorni. Inoltre, per ristabilire al meglio le frattura facciali, il personale sanitario lo avrebbe operato. Dopo circa un mese, avrebbero dunque effettuato un delicato intervento di chirurgia. Quest’ultimo pare sia stato fatto nel reparto di Maxillo facciale ed avrebbe comportato una degenza relativamente lunga.

Gli autori delle aggressori sarebbero tutti tunisini con un’età compresa tra i 26 ed i 34 anni. Pare abbiano accerchiato il loro connazionale e successivamente pestato. A quel punto, a salvare l’uomo, sembra siano stati gli agenti della polizia penitenziaria. L’uomo aggredito sembra che abbia sporto denuncia, quindi i 4 sarebbero accusati per lesioni aggravate. L’udienza il prossimo 17 gennaio.

POTREBBE INTERESSARTI