Fiori da piantare a Luglio: ecco i più belli

La coltivazione dei fiori può letteralmente impegnarci per praticamente tutto l’anno in modo specifico e definito quando si fa riferimento alla gestione effettiva di un orto prolifico, possiamo avere accesso oramai ad una sterminata selezione di varianti, che vanno da quelle più famose e rustiche a quelle più definite e raffinate. I fiori da piantare sono quindi innumerevoli, però bisogna tenere conto anche del mese, e luglio non è uno dei migliori in senso lato per tutti i fiori. Quali sono però i fiori più belli ma anche resistenti da piantare a luglio?

Esistono svariate tipologie di piante da fiore resistenti che possono ricompensare con una fioritura importante.

E’ opportuno scegliere con attenzione però, per evitare di sbagliare la coltivazione.

Quali sono i migliori fiori da piantare a luglio?

fiori da piantare a luglio

Nell’area mediterranea dove si trova il nostro paese è possibile diversificare parecchio, in quanto il clima tendenzialmente mite e temperato fornisce una ottima base, e per oltre metà del periodo annuale tradizionale è possibile sviluppare una coltivazione diversa.

Luglio è naturalmente uno dei mesi più caldi dell’anno, quindi la semina necessita di condizioni particolari, clima non torrido e non eccessivamente battuto dal sole, soprattutto durante le prime fasi della semina e della coltivazione.

Tra le varianti più colorate che possono essere coltivate e gestite durante i mesi estivi spicca il fiordaliso, conosciuto per i fiori molto colorati, tendenzialmente tra il blu ed il viola, gruppo che fa parte della famiglia delle Astaraceae. E’ una pianta estremente resistente, che cresce in modo agevole sia nelle aiuole ma anche in vaso, soffre però molto i terreni stagnanti potenzialmente parlando (meglio evitare substrati troppo compatti).

Pianta perenne è invece l’anemone che è “parente” del ranuncolo tradizionale, contraddistinto per una ottima capacità di germinazione e crescita in poche settimane. Generalmente la semina viene ricavata ed organizzata dalla primavera ma è anche possibile farlo in piena estate, luglio compreso.

E’ una pianta che può essere iniziata alla crescita semplicemente mettendo alcuni semi in un vaso o in orto, coprendo il tutto con uno strato di pochi centimetri e tenendo il tutto in un’area soleggiata ma non direttamente sotto il sole. In poche settimane le piante inizieranno a svilupparsi e dopo circa 1 mese possiamo concepire il trapianto in un vaso o in un’area più grande.

Immancabile ed impossibile da non menzionare è il geranio, forse la pianta da balcone per eccellenza: può essere coltivata tutto l’anno, se in presenza di sole sufficiente e luglio è uno dei mesi migliori in quanto ha bisogno di tanta luce e un moderato apporto di acqua.

POTREBBE INTERESSARTI