Violenza verso la compagna e gli agenti: arrestato

Violenza verso la compagna e gli agenti: arrestato. Purtroppo l’abuso di alcol può far emergere lati delle persone molto pericolosi. Questi possono ferire coloro che si sentono indifesi, specie le donne vittima dei loro mariti. Vediamo cosa è accaduto ad Ancona:

Ad Ancona, la polizia avrebbe arrestato un uomo 39enne sia per aver fatto della violenza contro la sua compagna, ma anche per aver aggredito gli agenti. Sembra che abbia anche danneggiato la loro volante. Ecco tutte le informazioni a riguardo:

Violenza verso la compagna

Violenza verso la compagna: ecco tutti i dettagli dell’arresto

Stando alle prime ricostruzioni del caso, pare che i poliziotti della città di Ancona, durante la scorsa notte, abbiano arrestato un uomo. Si tratterebbe di un 39enne che, a quanto pare, avrebbe violato una serie di obblighi inerenti alla sue misure cautelari.

In base alle prime informazioni rinvenute, pare che l’uomo fosse confinato agli arresti domiciliari. Il conseguente arresto da parte dei poliziotti sarebbe arrivato in relazione alle suddetti violazioni della misura alternativa alla normale detenzione. Ma, non solo.

A quanto sembra, il 39enne sarebbe stato arrestato anche per aver avuto degli atteggiamenti violenti nei confronti della sua compagna e degli agenti di polizia. Questi ultimi, infatti, sarebbero intervenuti dopo l’arrivo di una chiamata di richiesta di soccorso da parte della compagna.

Ella avrebbe riferito di essersi nascosta in una delle stanze della loro dimora per difendersi dai comportamenti violenti del compagno. Pare che l’uomo fosse in una condizione alterata a causa di abuso di alcol. Sembra che in quel momento abbia anche minacciato la donna e che le avrebbe lanciato addosso diversi oggetti presenti nell’abitazione.

La polizia, una volta intervenuta tempestivamente, avrebbe percepito già dall’esterno le urla dell’uomo. Quest’ultimo pare che, quando abbia notato la presenza degli agenti, abbia iniziato ad inveire contro di loro. Sembrerebbe che li abbia minacciati e cercato di sferrargli calci e pugni col tentativo di non farli entrare e non soccorrere la donna.

Una volta entrati, l’uomo sarebbe stato immobilizzato. La donna avrebbe riferito di aver avuto col 39enne una brutta discussione a telefono generata da un suo ritardo nel tornare a casa. Sembra che lui le avesse disposto delle regole ben precise visto che lui stesso pare avesse l’obbligo di restare a casa in alcune ore del giorno.

Nonostante l’agitazione, sembra che la donna stesse bene e che abbia rifiutato il trasporto in ospedale. L’uomo pare sia stato successivamente arrestato e giudicato in direttissima dal giudice competente.

POTREBBE INTERESSARTI