Se coltivi una di queste rare piante sei ricco: ecco quelle che valgono tanto

E’ possibile senz’altro guadagnare anche dalle piante, concetto conosciuto da molto tempo anche se è qualcosa che richiede un po’ di impegno ed organizzazione. Farlo in modo lecito è infatti possibile, puntando su specie e famiglie di piante che sono spesso parte di una “nicchia”. Ma è vero che se coltivi alcune di queste piante più rare di altre è possibile anche diventare ricco.

Prima di tutto è importante comprendere su quali piante fare affidamento per un guadagno anche considerevole nel corso del tempo.

Scegli una di queste piante da coltivare, ecco quali possono farti diventare ricco

piante per diventare ricco

Le coltivazioni redditizie sono molte, ma non tutte risultano esserlo per la singola persona, basta pensare alle coltivazioni di piante da cibo, ad esempio che sono remunerative ma solo su vasta scala, come i cereali ed i legumi: la concorrenza e la disponibilità infatti permettono solo alle aziende abbastanza grandi di ricavarne un utile positivo.

E’ però possibile portare avanti la propria forma di progetto scegliendo piante molto diversificate negli utilizzi ed anche “di moda”, un esempio è senz’altro il bambù, oramai molto conosciuto anche dalle nostre parti pur essendo di provenienza orientale: grazie al giusto habitat si tratta di una tipologia di pianta che si adatta con efficacia al contesto mediterraneo ed alcune specialità possono avere una crescita molto rapida: le applicazioni sono numerose, ad esempio si possono ricavare prodotti alimentari ma anche utilizzi specifici come la carta igienica.

Anche lo zafferano è una risorsa importantissima anche se è opportuno scegliere le varietà alimentari. La pianta dello zafferano produce pochi grammi di prodotto che poi viene impiegato come condimento ed è estremamente costoso, ma è un trend comune fare ricorso ai prodotti locali. Una coltivazione di zafferano anche non enorme può rivelarsi assolutamente remunerativa anche se per raccoglierne i frutti dal punto di vista economico può essere necessario un po’ di tempo.

Molto amato e di moda è anche il ginseng, pianta dalle origini orientali ma che oramai viene prodotta e coltivata anche in altre parti del mondo, nello specifico trova enorme applicazione nelle tisane, tè ma anche integratori alimentari dove viene impiegato il suo estratto. La coltivazione è assolutamente possibile anche in un giardino pur essendo una pianta che ha bisogno di temperature decisamente rigide, però il costo al dettaglio è molto alto, pari a circa 50 euro per poco più di una decina di grammi di ginseng  puro

POTREBBE INTERESSARTI