Come pulire l’argento: ecco il metodo sorprendente

L’argento è uno dei metalli preziosi più antichi ed apprezzati, imparare come pulire gli oggetti che ne sono costituiti può aumentare anche di molto l’impatto estetico. La lucidatura dell’argento è infatti importante ma anche pulirlo può essere qualcosa di estremamente semplice.

Basta seguire le prossime righe per comprendere tutti i modi più efficaci e facili per pulire in modo adeguato gli oggetti in argento.

Il rimedio per pulire argento fai da te: ecco come devi fare

Come pulire l'argento

E’ uno dei metalli più conosciuti ed apprezzati per la duttilità ma anche la capacità di non perdere consistenza e resistenza, ed è anche un elemento chimico che attraverso la lucidatura può riflettere la luce come pochissimi altri.

Tuttavia sono vari gli elementi che possono renderlo meno “pulito” e lucido, anche la semplice esposizione alla luce a all’aria provoca vari effetti come l’ossidazione, che porta gli oggetti che ne sono costituiti a diventare scuri fino ad annerirsi completamente.

Questo non è causato dall’argento ma dal contenuto di rame che è presente in percentuali minori nei vari gioielli, così come gli utensili e qualsiasi cosa che contiene questo importante metallo: l’argento puro viene sempre unito ad un metallo simile per caratteristiche ma non nobile come il rame per aumentarne la resistenza e la duttilità. Ed è proprio il rame che porta l’ossidazione superficiale a causare l’effetto scuro decisamente antiestetico dell’argento.

Ma è comunque molto facile rimediare, in quanto con pochi ingredienti possiamo far ritrovare lo splendore originale anche senza acquistare i generalmente costosi prodotti per argento.

Basta rivestire con un foglio di carta argentata, abbastanza grande come una una pirofila o un contenitore quadrato / rettangolare in modo da foderare completamente tutta la sezione interna. Il contenitore andrà riempito con acqua bollente, e poi andrà aggiunto un quantitativo sufficiente di sale possibilmente grosso (almeno un cucchiaio) e di un cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Dopodichè basterà lasciare gli oggetti in argento che necessitano di essere puliti a contatto con la carta argentata, e lasciarveli per almeno un’ora abbondante. Attraverso questa azione, unita alla presenza del sale e del bicarbonato di sodio scatena l’elettrolisi che elimina la patina annerita, basterà dopo che è trascorsa un’ora, semplicemente utilizzare un panno pulito per lucidare ed eliminare ogni traccia di umidità.

E’ anche possibile impiegare una soluzione composta da bicarbonato per 2/3 diluito in acqua, al fine di ottenere una sorta di “pasta” da applicare con una spugna o un panno in microfibra per qualche minuto utilizzando un po’ di energia.

POTREBBE INTERESSARTI