Vendite abusive in spiaggia: scappano dalle forze dell’ordine

Vendite abusive in spiaggia: scappano dalle forze dell’ordine. L’abusivismo commerciale, così come la contraffazione, sono dei reati punibili penalmente. Nonostante questo, rappresentano fenomeni difficili da contrastare e che durante il periodo estivo prendono piede anche sulle spiagge. Vediamo cosa è accaduto a Senigallia:

A Senigallia, sulle spiagge di Levante, la polizia avrebbe fatto un blitz a dei commercianti abusivi. Questi, nel tentativo di scappare, pare abbiano lasciato tutta la loro merce sulla spiaggia. Ecco tutte le informazioni inerenti al caso:

Vendite abusive in spiaggia

Vendite abusive in spiaggia: ecco tutti i dettagli inerenti alla faccenda

Stando alle prime ricostruzioni del caso, la vicenda sarebbe avvenuta lungo le lunghe e meravigliose spiagge della città di Senigallia. Scenario della vicenda pare sia, in particolar modo, il lungomare di Levante di Senigallia. Qui gli agenti avrebbero fatto un sopralluogo.

In base alle prime informazioni rinvenute, sembra che la pattuglia di servizio lungo il lungomare di Levante, abbia intercettato un gruppo di commercianti abusivi. Le forze dell’ordine avrebbe infatti scoperto che questi ultimi stessero venendo dei prodotti senza il possesso di alcuna autorizzazione.

Stando a quanto scoperto riguardo al caso, sembra che i commercianti in questione avessero messo su una vera e propria postazione adibita alla vendita. Si sarebbe trattato di una bancarella specifica intenta ad attirare la curiosità e le tasche di bagnanti di ogni età.

A quanto pare, infatti, sulla medesima bancarella sembra che ci fossero vestiti per uomini, per donne, costumi da bagno. E poi ancora pare ci fossero teli da mare, borse da spiaggia, cappelli ed accessori di vario genere.

I commercianti in questione avrebbero prontamente abbandonato la loro postazione quando si sarebbero accorti della presenza delle forze dell’ordine. Gli agenti in questione pare fossero proprio impiegati nel prevenire e controllare il fenomeno della contraffazione, nonché del commercio abusivo.

Una volta accortisi della presenza delle forze dell’ordine, i commercianti si sarebbero tempestivamente dileguati senza lasciare alcuna traccia. Nel fare ciò, pare abbiano lasciato tutta la loro merce sulla spiaggia di Levante.

A seguito del blitz da parte della polizia, sarebbero stati recuperati circa 200 articoli di vario genere. La merce lasciata sulla spiaggia attualmente sarebbe sotto sequestro. Al termine di tutte le procedure previste dalla legge, pare che sia destinata agli enti presenti sul territorio che si occuperebbero di assistenza e di beneficenza nel sociale.

POTREBBE INTERESSARTI