Come lucidare il marmo dei davanzali: ecco il trucco

Il marmo è uno dei materiali più amati, impiegato per tantissimi utilizzi, anche per i davanzali è la scelta spesso migliore, anche se ha la caratteristica di macchiarsi abbastanza facilmente, oltre a necessitare di essere lucidato con una buona frequenza. Imparare a lucidare il marmo ci permette di mantenerlo in ottimo stato ed esteticamente bello da vedere, ma come eseguire questa operazione nella maniera giusta?

Il marmo infatti ha diversi “nemici” naturali e per questo è importantissimo capire come “muoversi”.

Sai come lucidare il marmo dei davanzali senza rovinarlo? Ecco il segreto

Come lucidare marmo

In senso generale il marmo viene considerato un materiale molto robusto e durevole, in senso generale si tratta di qualcosa che trova origine grazie a strati di sedimento di calcare che si accumulano in condizioni specifiche. Per questo motivo la lavorazione del marmo è fin dall’antichità appannaggio di veri e propri esperti, nel corso del tempo è divenuto più appetibile e generalmente facile da gestire.

Come pulire il marmo? Generalmente si usano prodotti per la casa, ma un utilizzo improprio causa il tipico ingiallimento poco gradevole all’occhio ma che viene spesso considerato un elemento di scarso pregio del marmo stesso.

Ma può essere anche causato dalla luce troppo diretta o da prodotti aggressivi.

Per i davanzali in marmo non bisogna mai lasciare la superficie troppo in balia di acqua e luce: conviene sempre tenerlo pulito e se possibile riparato con una tendina o altro metodo, inoltre esistono prodotti molto specifici per la superficie in questione.

Il davanzale in marmo può essere infatti pulito con una soluzione formata dal 50 % da acqua a temperatura ambiente e dal restante 50 % da sapone di Marsiglia diluito, che essendo totalmente naturale e strutturalmente semplice non è abrasivo o acido può essere applicato con una spugna morbida (mai utilizzare la parte ruvida o peggio ancora una retina metallica).

Possiamo utilizzare anche una soluzione formata da acqua e bicarbonato di sodio, che non igienizza o pulisce come si può immaginare ma grazie alla consistenza leggermente granulosa permette d “lisciare” la superficie e renderla più brillante ed esteticamente “nuova”. Infine possiamo utilizzare una volta che la superficie è totalmente asciutta, un panno di lana per una lucidatura ulteriore.

Naturalmente esistono delle cere specifiche considerate adatte all’utilizzo sul marmo, conviene optare per le varianti che lasciano anche una forma di patina protettiva sul nostro davanzale.

POTREBBE INTERESSARTI