Come sistemare il frigo: ecco il trucco

Come sistemare il frigo: ecco il trucco. Per fare la differenza nella propria casa, ma soprattutto nella propria cucina, bisognare avere un frigorifero ben organizzato. Vediamo qualche consiglio su come sistemare al meglio il nostro frigo:

Basta seguire pochi semplici consigli per poter ottenere un frigorifero ben organizzato. Questi consentiranno anche di limitare gli sprechi ed una cattiva conservazione degli alimenti. Ecco tutti i consigli necessari per avere un frigorifero ben organizzato:

Come sistemare il frigo

Come sistemare il frigo: ecco il trucco migliore per mantenere l’ordine

Una buona organizzazione interna del frigorifero aiuta sicuramente nel riuscire a mantenere i cibi freschi più a lungo. Ma non solo, consente anche di poter ridurre gli sprechi alimentari e di rendere la preparazione dei nostri piatti molto più funzionale ed efficiente. Di seguito tutti i consigli per sistemare il frigorifero nel migliore dei modi:

  1. Pulizia: chiaramente, il primo passo da fare e che precede l’intera organizzazione, è proprio la pulizia. Il frigorifero, poiché contenitore di cibi, deve essere pulito accuratamente. Pertanto, bisogna prima svuotarlo completamente avendo premura di porre i cibi all’interno di una borsa termica per evitare che vadano a male durante la pulizia. Successivamente, è bene passare alla pulizia sia dei cassetti che dei ripiani e poi anche delle pareti interne dell’elettrodomestico. Se si nota la persistenza di cattivi odori, un consiglio utile è quello di usare una soluzione fatta di acqua e bicarbonato di sodio.
  2. Organizzazione degli alimenti: dopo la pulizia si può finalmente passare alla fase dell’organizzazione. Il primo consiglio è quello di raggruppare assieme tutti gli alimenti dello stesso genere. Ad esempio, la carne nel primo ripiano, mentre i latticini sul secondo. Ciò serve anche per evitare le contaminazioni alimentari. È bene prediligere l’uso di contenitori trasparenti poiché permettono di individuare meglio il contenuto di ognuno, favorendo così l’ordine.
  3. Disposizione ottimale dei cibi: in realtà, la disposizione dei cibi non è per niente casuale. Nei ripiani superiori vanno posti i cibi pronti, le bevande, gli avanzi e tutti quei cibi che non richiedono cottura. Questo perché i piani superiori tendono a mantenere una temperatura costante. Al centro invece, dove la temperatura è ancora stabile, vanno posti: latte, latticini e tutti i derivati. Nei ripiani inferiori, invece: pesce, carne e pollame. Nei cassetti vanno invece: frutta e verdura. Invece, sulla porta del frigo: succhi, condimenti e cibi con una conservazione a bassa T.
POTREBBE INTERESSARTI