Fiori che soffrono il sole: ecco quali sono

Con l’estate ammirare e magari coltivare i fiori è naturale quasi spontaneo, ma esistono delle varianti che naturalmente soffrono il sole, condizione non paradossale come possiamo pensare: l’evoluzione ha portato vari elementi a necessitare di poche ore di luce se non pochissime ed anche varianti vegetali molto famose possono essere considerate delicate nei confronti del sole diretto.

Alcuni fiori quindi “soffrono” il troppo sole. Quali sono queste specie?

Sai quali sono i Fiori che soffrono il sole? Eccoli!

Fiori che soffrono il sole

Come comprendiamo fin da piccolissimi le piante nella maggior parte dei casi hanno bisogno soprattutto di luce solare ed acqua per sopravviere. Ma non tutte necessitano di “bagni di sole” in quanto i raggi diretti sono potenzialmente dannosi per alcune specie, che per adattamento hanno visto la propria naturale modificarsi in modo tale da resistere bene anche al buio.

Nello specifico alcune specie sono portate ad una fioritura lontano dai mesi estivi, ed è il caso della Campanula che è riconoscibile per la propria forma a campana per l’appunto, specie che in realtà è vastissima, ha la caratteristica di chiudere i propri fiori proprio quando fa molto caldo per cui seppur resistenti la loro crescita e diffusione del polline si arresta con il sole diretto.

L’ortensia è un’altra pianta che generalmente prospera meglio in condizioni di luce filtrata se non addirittura mezz’ombra: Specie conosciuta per essere apprezzata nelle aiuole ma anche in cespugli, se coltivata in vaso, meglio spostarlo parzialmente al riparo in quanto il sole troppo forte può effettivamente provocare aridità e far seccare la pianta. Per questo motivo l’ortensia se non può essere spostata deve essere irrigata e vaporizzata leggermente al tramonto o al mattino presto.

Particolarissima è invece l’Heuchera che presenta una fioritura molto interessante e decorativa, naturalmente è stata interpretata da sempre come pianta da interni. Per questo motivo non è assolutamente adatta a lunghe esposizioni al sole, in particolare in aree non ventilate: i fiori di questa specie tendono a seccarsi in pochi giorni se non riparati anche con una tenda leggera.

Anche le violette non sono piante che amano il sole diretto, privilegiano e sono più attive durante il periodo in mezz’ombra , quindi si configurano come pianta da balcone leggermente ombreggiato.

POTREBBE INTERESSARTI