Allerta infarto: ecco i cinque cibi da non mangiare assolutamente se…

Allerta infarto: ecco i cinque cibi da non mangiare assolutamente se… La salute del nostro cuore è fondamentale per ottenere un benessere generale. Non a caso il cuore è uno degli organi principali dell’organismo umane, nonché motore dell’intera nostra vita.

Per far sì che il cuore si mantenga sano, uno degli aspetti più importanti da tenere in conto, è quello di seguire una dieta equilibrata. Ci sono dei cibi che andrebbero evitati nel caso di rischio d’infarto. Vediamo i cinque cibi che devono essere assolutamente evitati:

Allerta infarto

Allerta infarto: ecco i cibi da evitare assolutamente in caso di rischio

Alcuni tipi di alimenti, se consumati con una frequenza imponente, possono andare a gravare significativamente sulla salute ed aumentare inevitabilmente il rischio di infarto. Se vuoi proteggere il tuo cuore, scopri quali sono i cinque alimenti da evitare assolutamente:

Senza ombra di dubbio, i primi cibi da evitare sono i grassi trans. Essi sono presenti tipicamente nei prodotti da forno, come ad esempio biscotti e snack. Tendono ad aumentare il colesterolo cattivo, scientificamente detto LDL, e a ridurre quello buono, HDL. Ciò potrebbe causare la formazione di placche nelle arterie.

Queste ultime potrebbero andare ad ostacolare il normale circolo del sangue causando, pertanto, un imminente rischio di infarto. Sarebbe meglio evitare di consumare questi cibi particolarmente ricchi di oli e di grassi trans per preservare la salute del nostro cuore.

Andrebbero sicuramente evitati anche tutti i cibi fritti. Il modo in cui vengono cotti li rende ricchi di grassi saturi e trans che, come detto in precedenza, tendono ad aumentare il quantitativo di colesterolo presente nel sangue e causare malattie cardiovascolari. È bene scegliere metodi di cottura più salutari come la cottura a forno o a vapore. Il risultato sarà ugualmente buono ma molto più sano!

Le carni processate (di cui fanno parte salumi, salsicce ecc.) sono ricche di sodio e di conservanti chimici. Un aumento eccessivo del sodio potrebbe generare a sua volta un aumento della pressione sanguigna, che è uno dei principali fattori di rischio per l’infarto. Alcuni studiosi avrebbero anche trovato una correlazione tra il consumo delle carni processate e l’aumento delle malattie cardiache.

Come quarto alimento abbiamo le bevande zuccherate, come le bibite gassate ed i succhi. Il loro alto quantitativo di zuccheri potrebbe determinare l’insorgenza di obesità e di diabete di tipo 2, quello dipendente dall’alimentazione. Il consumo eccessivo di zuccheri potrebbe aumentare significativamente il rischio di infarto. Meglio optare per la semplice acqua o al massimo le tisane.

Infine, abbiamo i prodotti da forno. Di essi ne fanno parte le torte, i pasticcini ed i biscotti. A causa del loro alto contenuto di grassi e di zuccheri, non sono indicati in una dieta sana.

POTREBBE INTERESSARTI