Allerta ragno lupo: ecco le terribili conseguenze

Il ragno lupo è divenuto molto popolare tra le specie di ragno che hanno sviluppato una vera e propria allerta, essendo il suo comportamento diverso dalla maggior parte degli aracnidi. Ma quali sono i rischi potenziali di questo ragno così particolare al punto da sviluppare una forte fobia?

Proviamo ad analizzare questa specie che continua ad essere molto chiacchierata anche sul web. Cosa porta un morso di ragno lupo?

Attenzione all’allerta ragno lupo: cosa succede se veniamo morsi?

Allerta ragno lupo

Il nome del ragno lupo deriva dal greco antico, in quanto la specie si chiama Lycosidae (in greco Lyco significa appunto ragno) hanno le zampe lunghe, le differenze tra maschi e femmine sono relativamente evidenti, con i primi che possono sfiorare i 2 centimetri mentre le femmine possono quasi a misurare 3 cm. Relativamente presenti nelle zone distanti dagli ambienti urbani nell’area mediterranea, i ragni lupo sono avvistabili in praticamente tutto il Sud Italia ma anche in diverse zone della Spagna, e privilegiano le temperature miti.

Sono molti attivi in particolare tra la primavera e l’estate e sono associati al ragno per la loro abitudine a cacciare le proprie prede di notte, riconoscibli dall’aspetto leggermente “peloso” e dal colore beige/marrone.

Rispetto ad altre specie di ragno, questi in particolare non sviluppano ragnatele, ma al contrario tendono degli agguati come i lupi “veri”, essendo molto bravi nel nascondersi anche a lungo. Si cibano tendenzialmente di insetti di ogni tipo. Ma i ragni lupo sono velenosi?

In realtà sì, ma il loro veleno non è praticamente mai troppo pericoloso, inoltre il ragno lupo è una specie schiva, che utilizza il proprio veleno soprattutto per procacciarsi il cibo, utilizzandolo come agente “stordente”, viene più raramente impiegato per l’autodifesa ma solo se si sente davvero ain pericolo: il morso del ragno lupo è molto doloroso e provoca un rigonfiamento nell’area del morso stesso ma è non dissimile da quello di una vespa o un calabrone.

Se però siamo allergici o particolarmente sensibili può essere una buona idea contattare il nostro medico curante oppure recarci in un pronto soccorso.

Riconoscere il ragno lupo dalle altre specie è facile, in quanto rispetto a quelle davvero velenose, il dorso della versione “lupo” non presenta alcuna macchia particolare essendo di un solo colore, come accennato. Nella maggior parte dei casi la nostra stessa presenza porta il ragno lupo a sloggiare a zampe elevate.

POTREBBE INTERESSARTI