Energia green al 100% grazie all’acqua: presentato a Pesaro il sistema Egira

di 

26 giugno 2016

Sistema Egira

Sistema Egira

PESARO – E’ stato presentato a Pesaro ieri mattina il brevetto-sistema energia della società Egira di san marino, ad opera del suo presidente Loris Mazza. Tra l’interesse e la curiosità generale, Loris Mazza ha spiegato il principio di questo nuovo ed “inatteso sistema per la produzione di energia green al 100% e con un impatto sull’ambiente uguale a zero”.

Il sistema Egira sfrutta il moto dell’acqua generato dalla differenza di pressione tra l’ambiente a pressione atmosferica e un ambiente a bassa pressione. Questa spinta spinge l’acqua ad alte velocità contro la turbina idraulica posta all’interno del serbatoio a bassa pressione. La stessa spinta dell’acqua in ingresso consente alla pompa idraulica posta sul fondo del serbatoio a bassa pressione di spingere la stessa acqua all’esterno verso uno scarico naturale o verso il serbatoio di partenza.

Questo processo, grazie alla velocità dell’acqua e alla bassa resistenza dell’aria presente nel serbatoio a bassa pressione, genera una elevata rotazione della turbina generando una energia meccanica molto superiore a quella riscontrabile nei sistemi tradizionali in uso nelle centrali idroelettriche.

Con il sistema a ricircolo è possibile con Egira realizzare un impianto in grado di operare 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno. Si tratta di una rivoluzione totale del modo di pensare e produrre energia che secondo gli inventori ribalterà il sistema di dipendenza dai vari gas, diesel, eccetera.

I target sono i Paesi, uno per uno, privilegiando quelli che soffrono per la totale dipendenza dalle fonti di produzione. “In particolare – come ha sottolineato Loris Mazza – ogni 10 Paesi che decidono l’acquisizione del sistema, uno tra i più poveri avrà la possibilità di utilizzare il sistema gratis”.

3 Commenti to “Energia green al 100% grazie all’acqua: presentato a Pesaro il sistema Egira”

  1. Antonio Rizzo scrive:

    Sarà possibile realizzare un impianto domestico da 3 o 6 KW/h ?
    Saluti
    Antonio Angelo Rizzo

  2. Camillo scrive:

    Sono interessato al progetto e vorrei un contatto telefonico.
    Assieme ad altri ricercatori abbiamo analizzato il progetto tedesco la Rosch
    , e cercando una qualche spiegazione nelle smagliature della fisica era emersa la possibilità dell’uso del vuoto.
    http://www.pureenergysystems.com/store/Rosch/KPP/

  3. Ste scrive:

    Buongiorno a tutti vorrei capire e avere i Po di dati quanto costa e impianto e mi può produrre diciamo almeno 5 kw al giorno

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>